Messaggio

A Roma io alloggio alla Residenza dei Gracchi...




Roma, dormire nella
Residenza dei Gracchi

 

b_500_0_16777215_00___images_0-ACARDINALI_0.AAGIACOMO_0.danesi_ROMA_schermata_12-2456632_alle_12.09.43.png

 

Devi solo scegliere tra Elena, Emilia, Valentina e Laura. Il luogo dell'incontro? Roma, la città Eterna. A 5 minuti a piedi dal Vaticano. Un momento. Ma cosa avete capito? I quattro nomi femminili summenzionati si riferiscono al nome delle stanze della Residenza dei Gracchi!

A 200 metri dallo Stato della Città del Vaticano, nella via dei Gracchi, i nipoti di Scipione l’Africano che vollero rinnovare lo Stato romano, la Residenza dei Gracchi è una dimora di charme inaugurata il 1° marzo 2012 in uno storico palazzo in stile umbertino nel Rione Prati, a pochi passi dal Vaticano ed adiacente al paradiso commerciale di Via Cola di Rienzo.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-ACARDINALI_0.AAGIACOMO_0.danesi_ROMA_schermata_12-2456632_alle_11.07.05.pngClicca qui...

 

Un ambiente elegante, raffinato ed intimo per una vacanza indimenticabile nel cuore di Roma, in uno dei quartieri più eleganti della Città Eterna, in posizione strategica e centrale, la Residenza dei Gracchi regala un’atmosfera di serenità e rappresenta il luogo ideale per un viaggio alla scoperta dei segreti dell’antica Roma.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-ACARDINALI_0.AAGIACOMO_0.danesi_ROMA_schermata_12-2456632_alle_12.37.31.png

Una visione aerea notturna dello
Stato della Città del Vaticano


A piedi, in soli cinque minuti, la Basilica di San Pietro ed i Musei Vaticani e in dieci minuti Piazza del Popolo. Perfetta per una breve vacanza ma anche per un soggiorno business, la Residenza dei Gracchi è una struttura moderna e dal design accattivante, dislocata su quattro camere (Elena, Emilia, Valentina, Laura appunto), arredate con stile classico ed un tocco di vivacità colorata, con comfort di standard alberghiero che impreziosiscono la permanenza.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-ACARDINALI_0.AAGIACOMO_0.danesi_ROMA_schermata_12-2456632_alle_12.42.37.png

 

Il Wi-fi è gratuito in tutte le stanze, le cassette di sicurezza, il frigobar, la Tv Led, l'aria condizionata, il kit di informazioni turistiche e uno staff cordiale e disponibile, dove la massima attenzione ai dettagli e all’ampia professionalità garantiscono una permanenza piacevole, rilassante e familiare come nelle migliori tradizioni dell’ospitalità capitolina.

Pernottamento: singola da € 60, doppia da € 80, tripla da € 110. Booking: Giuseppe, www.residenzadeigracchi.it mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , tel 06 3208226, cell 334 6181862

Come arrivare

- Dall'aeroporto “Leonardo da Vinci” prendere il treno diretto "Leonardo Express" fino alla stazione Termini. Da qui prendere la metro A, direzione Battistini, e scendere alla fermata Ottaviano-San Pietro.

- Dall'aeroporto di Ciampino prendere il bus navetta "Terravision", scendere alla stazione Termini. Da qui prendere la metro A, direzione Battistini e scendere alla fermata Ottaviano-San Pietro.

- Dalla stazione Termini prendere la metro A direzione Battistini e scendere alla fermata Ottaviano-San Pietro.

Ristorante cucina romana e vegetariana nei dintorni: Dal 1961 alla “Taberna Gracchi” cucina del territorio, cantina con 220 etichette (nazionali e esteri), 40 laziali, aperto solo la sera, www.tabernagracchi.com

MOSTRE IN CORSO

Scuderie del Quirinale – “Augusto”

b_300_0_16777215_00___images_0-ACARDINALI_0.AAGIACOMO_0.danesi_ROMA_schermata_12-2456632_alle_12.27.23.png


Fino al 9 febbraio 2014

Selezione di circa 200 opere di assoluto pregio artistico, in un percorso capace di intrecciare la vita e la carriera del princeps con il formarsi di una nuova cultura e di un nuovo linguaggio artistico, tuttora alla base della civiltà occidentale.

Palazzo delle Esposizioni - National Geographic,
125 anni. La Grande Avventura

b_300_0_16777215_00___images_0-ACARDINALI_0.AAGIACOMO_0.danesi_ROMA_schermata_12-2456632_alle_12.28.47.png


Fino al 2 marzo 2014

La mostra - realizzata come sempre con l'apporto fondamentale, operoso e creativo della redazione - è diversa dalle cinque precedenti, perché non è soltanto di immagini: è più un'esposizione fotografico-storica, che farà partecipare i visitatori a un "viaggio" iniziato 125 anni fa a Washington, seguendo un percorso narrativo semplice e chiaro (125 scatti, pannelli espositivi, cover della rivista, schermi televisivi, touch screen). Affiancata da un'avventura più breve, comunque significativa: i 15 anni dell'edizione italiana della rivista.

 

Il Tesoro di Napoli - I Capolavori del Museo di San Gennaro


b_400_0_16777215_00___images_0-ACARDINALI_0.AAGIACOMO_0.danesi_ROMA_schermata_12-2456632_alle_12.24.02.png

Fino 16 Febbraio 2014

Fondazione Roma Museo - Palazzo Sciarra

Via Marco Minghetti, 22 - 00187 Roma

Lunedì ore 15.00 - 20.00

Da Martedì al Giovedi e Domenica dalle 10.00 alle 20.00
La biglietteria chiude un'ora prima

Tel. +39  697 645 599

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 



I Gracchi, i nipoti di Scipione l’Africano,
che vollero rinnovare lo Stato romano


b_150_100_16777215_00___images_0-ACARDINALI_0.AAGIACOMO_0.danesi_ROMA_schermata_12-2456632_alle_11.35.44.png



Negli ultimi decenni del II secolo a.C. la questione agraria divenne centrale nella politica romana, aggravata dalla richiesta del diritto di cittadinanza dei latini e degli italici. Ma i fratelli Gracchi, nipoti di Publio Cornelio Scipione. detto l'Africano, si opposero ai senatori che non volevano cambiare le leggi che avevano portato Roma alla conquista della Spagna, dell'Africa, della Grecia e dell'Asia Minore e introdussero la legge agraria contro il latifondismo, approvata fra aspri contrasti.

Tiberio Sempronio Gracco (Roma, 163 a.C. – 133 a.C.), tribuno della plebe, fu assassinato da sostenitori dei suoi nemici.

 

schermata%2012-2456632%20alle%2011.37.46.png

Tiberio Sempronio Gracco

 

Gaio Sempronio Gracco (Roma, 154 a.C. – 121 a.C.), politico romano, fratello di Tiberio, eletto tribuno della plebe, riprese l'opera di riforma sociale intrapresa dal fratello maggiore nel 123 a.C., dieci anni dopo la sua morte.

 

b_400_0_16777215_00___images_0-ACARDINALI_0.AAGIACOMO_0.danesi_ROMA_schermata_12-2456632_alle_11.44.11.png

La morte di Gaio Gracco, dipinto
di Jean-Baptiste Topino-Lebrun, 1792


La sua importanza è legata tuttavia essenzialmente alle sue Leges Semproniae, con l’introduzione, fra le altre, di un piano di costruzioni per agevolare i commerci e dare lavoro alla plebe, la rieleggibilità dei tribuni della plebe, la limitazione dei poteri senatoriali, le leggi frumentarie. Ottenne il tribunato per la seconda volta, lo tentò per una terza ma, non essendovi riuscito, si fece uccidere da uno schiavo (121 a.C.).


INFO

Home: http://www.residenzadeigracchi.it/home.htm

b_300_0_16777215_00___images_0-ACARDINALI_0.AAGIACOMO_0.danesi_ROMA_schermata_12-2456632_alle_12.13.57.png

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per prenotare: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Link correlati

Regione Lazio

Roma Caput Mundi

Stato Città del Vaticano

Il Meteo a Roma

La Residenza dei Gracchi è su Facebook

Anche il Gazzettino delViaggiatore è su Facebook!




Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi