Messaggio

Sulle orme di Paolo: La Turchia Cristiana




Sulle orme di Paolo:
la Turchia Cristiana

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AAPELLEGRINI_TURCHIACRISTIANA_schermata_07-2456485_alle_16.17.26.png

La conversione di Paolo (Particolare)
di Michelangelo Merisi da Caravaggio  (foto 1)

 

Spesso mi è posta questa domanda: “Ho deciso di viaggiare, conoscere il mondo, tornare alla radici della nostra cultura, della nostra religione. Mi dia un consiglio.”
Incredibile il numero di volte che questa domanda mi è stata posta. La mi risposta, sempre, la stessa. Eccola!

Il primo viaggio non può essere che rivolto l'Egitto, sulle orme di Mosè, per ripercorre l'itinerario biblico. Dunque, dopo la visita alle piramidi e alle straordinarie bellezze di questa incredibile nazione, proseguire per il Sinai, il Monastero di Santa Caterina, attraversare il mar Rosso, visitare la splendida città di Petra per poi proseguire per, Amman, il Monte Nebo, dove Mosè vide la Terra promessa ma poté metterci piede.

 

schermata%2007-2456485%20alle%2016.36.20.png

 Il Monastero di Santa Caterina (foto 2)

Per questo primo approccio al nostro ipotetico e ideale viaggio di conoscenza può bastare. Tornare a casa per meditare e sedimentare quando visto evissuto è d'obbligo.

Il secondo viaggio sarà la Terra Santa. No, non mi dilungo, perché di questi itinerari avremo modo in seguito di parlare, illustrare, proporre.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AAPELLEGRINI_TURCHIACRISTIANA_schermata_07-2456485_alle_16.41.04.png
Madaba: la mappa della Terra Santa (foto 3)

 

Il terzo viaggio è quanto illustrerò ora: La Turchia. La Turchia? Certo. In questa terra, grazie alla predicazione dell'Apostolo Paolo, il cristianesimo si è propagato alle altre nazioni.

La Turchia Cristiana è fondamentale per conoscere la nostra fede.Il viaggio che proponiamo ai lettori de Il Gazzettino del Pellegrino lo chiamerei propedeutico alla vera conoscenza di una nazione che definire affascinante è ancora poco.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AAPELLEGRINI_TURCHIACRISTIANA_schermata_07-2456484_alle_10.19.14.png

 L'itinerario dell'affascinante
viaggio in terra turca (foto 4)

 

Il Pellegrino, o il turista attento che parteciperà a questo viaggio, al ritorno sarà costretto a interessarsi più a fondo a questi luoghi, dilatando in seguito il suo desiderio di una conoscenza più profonda.

Chi scrive ha avuto la fortuna di conoscere bene questi luoghi. Non posso certo dimenticare un viaggio compiuto nel gennaio del 1990 con alcuni colleghi tra i quali il grande germanista Italo Alighiero Chiusano. La sua immensa cultura fu per tutti partecipanti un autentico viatico.

Descrivere minuziosamente i luoghi che in questo viaggio saranno visitati penso sia fatica vana. Mi limiterò ad alcuni cenni sulle tappe che arricchiscono e rendono affascinante questo itinerario. Di certo saranno otto giorni vissuti intensamente.

 

schermata%2007-2456484%20alle%2015.33.06.png
Una spettacolare immagine di Istanbul
con il ponte che collega i due continenti (foto 5)

Scorro il programma e scopro Istanbul come prima tappa. Giusto così. La vecchia Costantinopoli, ovvero Istanbul che recentemente si è aggiudicata il titolo di European Best Destination 2013 è giusto e doveroso. A stilare la classifica è stata l'European Consumers Choice sulle città europee a vocazione turistica.

Otto giorni, quanto è lungo il nostro viaggio, non basterebbero da soli a scoprire quartieri e luoghi quasi mai toccati dal normale turista, ormai diventato frettoloso e distratto, quando visita questa affascinante città.

 

schermata%2007-2456484%20alle%2015.33.56.png

Una suggestiva immagine notturna
di una moschea a Istanbul  (foto 6)

In questo viaggio, durante la nostra visita a Istanbul, ci “limiteremo” a visitare la Sultan Ahmet Camii, conosciuta come “Moschea Azzurra”, la Basilica di Santa Sofia, gioiello dell’architettura bizantina, il museo di Topkapı, il Gran bazar, ecc.

La visita a chiesa di San Salvatore in Chora, con i suoi straordinari mosaici e affreschi, basterebbe per avere di Istanbul un ricordo incancellabile.

 schermata%2007-2456484%20alle%2015.33.42.png

 Un mosaico del Cristo nella chiesa
di San Salvatore in Chora (foto 7)

Lasciata (a malincuore) Istanbul, basta scorrere la scheda del programma per capire che qualcosa di straordinario e da sempre sognato sta per avvenire: visitare la Cappadocia. Ma prima di raggiungerla ecco la visita allo splendido Museo delle civiltà Anatoliche di Ankara, il museo degli Ittici. Una visita culturale veramente straordinaria.

L'arrivo in Cappadocia non lo scorderete mai più. Io, ricordo, arrivai che la notte era già calata. Il cielo era limpido e la Luna sembrava lei stessa attonita dall'eccezionale spettacolo. Ricordo che il primo pensiero era che fossi capitato nel paese delle fiabe. Pensai a Fantasilandia.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AAPELLEGRINI_TURCHIACRISTIANA_schermata_07-2456485_alle_15.41.18.png

Uno scorcio fiabbesco in Cappadocia (foto 8)

No, non è stato l'uomo l'autore di questo capolavoro, ma la Natura. Per questo suo capolavoro si avvalse del vulcano Erciyes che, nella notte dei tempi, eruttò tanta lava da coprire quattromila chilometri quadrati. La Natura non conosce tempo e fretta. Il vulcano si raffreddò, e l'erosione, il vento, la neve e quant'altro modellò questo territorio come ora noi lo vediamo Che spettacolo!


Devo descriverlo? Assolutamente no. Non servirebbe a nulla. Bisogna viverlo questo momento. Come fai a descrivere la valle di Göreme  nel surreale e fiabesco Parco Nazionale di Göreme (Anatolia Centrale), che per i suoi suggestivi aspetti naturalistici e storici, dal 1985 fa parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO (vedi filmato prodotto dall’UNESCO), con le famose chiese rupestri interamente scavate nel tufo?

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AAPELLEGRINI_TURCHIACRISTIANA_schermata_07-2456485_alle_15.42.10.png

 Uno splendido dipinto
in una chiesa rupestre (foto 9)

Oppure le abitazione troglodite, i famosi camini delle fate e le città sotterranee?

Nei giorni seguenti la visita a un caravanserraglio del XIII secolo precederà la visita a Konya, l'antica Iconio, dove San Paolo predicò la religione cristiana.

 

schermata%2007-2456484%20alle%2016.29.09.png

La cupola del Mausoleo
di Mevlana (foto 10)

Non dobbiamo dimenticarci che ci troviamo in terra mussulmana e che la successiva visita al Mausoleo di Mevlana è di rigore.

Il giorno dopo, ecco un'altra spettacolo della natura: le cascate pietrificate di Pamukkale e i resti dell'antica Gerapoli con la sua grande necropoli.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AAPELLEGRINI_TURCHIACRISTIANA_schermata_07-2456485_alle_16.08.08.png

Una spettacolore immagine di che
in Pamukkale significa
"castello di cotone" (foto 11)

 

La visitaa Efeso rimarrà incancellabile nella vostra memoria. I monumenti della città antica valgano da solo il viaggio.

La Biblioteca di Celso, il Teatro, l’Odeon, il Tempio di Adriano, la Basilica del Concilio e altri ancora precederanno la visita alla Basilica di San Giovanni e la sosta di preghiera al santuario di Meryemana (la Casa della Madonna).

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AAPELLEGRINI_TURCHIACRISTIANA_schermata_07-2456485_alle_16.12.59.png

Efeso: pellegrini tra le rovine (foto 12)

Questo in breve sintesi il viaggio che proponiamo a chi, oltre alla cultura è animato anche dalla fede di vedere, respirare luoghi di così alta spiritualità.Nella nostra proposta dell'itinerario, scoprirete la bellezza del viaggio.

 
Con chi andare
Scopri la nostra proposta per questo itinerario!

 b_200_0_16777215_00___images_0-AAPELLEGRINI_TURCHIACRISTIANA_schermata_06-2456470_alle_16.51.04.png

 

www.ilgazzettinodelpellegrino.it

PIAZZALE CESARE BATTISTI, 2 Tel.030 338 6192
25128 BRESCIA (BS)

 

Link correlati

Dove siamo nel Mondo
            


Documenti prego! 

Io prima di partire mi assicuro...   

La nostra pagina sulla Turchia

Il Meteo 

www.ilgazzettinodelpellegrino.it

La Turchia è su Facebook!

Anche il Gazzettino del viaggiatore è su Facebook! 

Giacomo Danesi, Direttore del Magazine
Il Gazzettino del Viaggiatore, è socio Neos.
b_150_100_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_cvb.png

http://neosnet.it/

 

 

 

 

 

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi