Messaggio

Nuovi percorsi di Fede: Sotto il Monte - Giovanni XXIII




“Nuovi percorsi di fede a
Sotto il Monte Giovanni XXIII“

b_300_0_16777215_00___images_0.BDANESI_0.ASOTTOILMONTE_foto_papa0001.jpg

Il 30 gennaio scorso, presso la Sala Civica di Sotto il Monte – Giovanni XXIII, in provincia di Bergamo, è stato presentato un interessante progetto: “Sviluppo di Sotto il Monte”.

In verità il titolo può trarre in inganno. Non si tratta di un progetto di carattere esclusivamente economico ma ha valenze ben più interessanti.

 

b_500_0_16777215_00___images_0.BDANESI_0.ASOTTOILMONTE_p1300453_2.jpg

Sotto il Monte - Giovanni XXIII: una panoramica
della Sala Civica durante la conferenza stampa

 

Per perseguire tali finalità, in occasione del cinquantesimo anniversario della morte di Papa Giovanni XXIII e dell’inizio del Concilio Vaticano II, è stata costituita l’Associazione Papa Giovanni - Sotto il Monte Giovanni XXIII. Due gli obiettivi principali: la promozione della figura e della spiritualità del Beato Giovanni XXIII e la riqualificazione del territorio di Sotto il Monte, paese natio da lui tanto amato.

Alla presentazione sono intervenuti Mons. Alberto Carrara, Delegato Vescovile per la cultura e le comunicazioni sociali, Mons. Claudio Dolcini, Parroco di Sotto il Monte, Dott. Eugenio Bolognini, Sindaco di Sotto il Monte Giovanni XXIII, Don Ezio Bolis, Presidente della Fondazione Papa Giovanni XXIII, Don Gianluca Salvi, Direttore Ufficio Diocesano Pellegrinaggi, Dott. Gimmy Schiavi, Direttore Responsabile Casa del Pellegrino, Dott. Silvano Ravasio, Presidente Ente Turismo Bergamo, Dott. Enrico Brignoli, Direttore OVET Viaggi, Dott. Claudio Calzana, Direttore progetti editoriali e culturali SEESAB e Responsabile Libreria Buonastampa.

 

b_500_0_16777215_00___images_0.BDANESI_0.ASOTTOILMONTE_windows_media_player_2013-02-04_17-38-50.png

Il Vescovo della diocesi di Bergamo
Monsignor Francesco Beschi

 

La costruzione della “Casa del Pellegrino”, regia di tutto il movimento di pellegrini, la Cripta Oboedientia et Pax”, la via del Rosario, la via Crucis (in costruzione) e il percorso spirituale di Papa Giovanni (anch’esso in costruzione) sono gli interventi importanti che vanno ad aggiungersi ai siti già molto conosciuti della Casa Natale e di Ca’ Maitino, residenza estiva di Angelo Giuseppe Roncalli dal 1925 al 1958.

Il dibattito è stato moderato da par suo dal Prof. Maurizio Arturo Boiocchi, Consulente ed esperto di Turismo Religioso.

Impossibile dare notizia di tutti gli interventi, tra l'altro tutti molto qualificati. Citiamo quello di Mons. Claudio Dolcini, Parroco di Sotto il Monte, il quale ha affermato: “Abbiamo iniziato un’importante opera di rilancio del territorio di Sotto il Monte su mandato del Vescovo Mons. Francesco Beschi, per passare dal turismo alla iniziativa voluta dalla Diocesi di Bergamo e dalla Parrocchia di Sotto il Monte, paese natale di Papa Giovanni XXIII.

b_500_0_16777215_00___images_0.BDANESI_0.ASOTTOILMONTE_foto_mons_claudio_dolcini.jpg

Mons. Claudio Dolcini,
Parroco di Sotto il Monte
- Giovanni XXIII

 

Esse si propongono di riqualificare e rilanciare il territorio, con forti interventi sulle infrastrutture, ma anche sulla comunicazione e sulla strategia di promozione turistica, religiosa e al pellegrinaggio. L'ampliamento delle proposte e la qualificazione del Santuario, con la Cripta Oboedientia et Pax con le importanti reliquie del Beato Giovanni XXIII, sono alcune delle opere fino ad ora portate a termine“.

Il Dott. Gimmy Schiavi, Direttore Responsabile della Casa del Pellegrino, ha messo in risalto che: “Alla Casa del Pellegrino inizia e termina il pellegrinaggio a Sotto il Monte Giovanni XXIII. Questa struttura recentemente rinnovata offre ai visitatori tutti i servizi di accoglienza e le informazioni necessarie per intraprendere il percorso nei luoghi giovannei, ed è qui che è consegnata la SACCA DEL PELLEGRINO, strumento pensato per vivere al meglio l’esperienza del Pellegrinaggio “.

b_500_0_16777215_00___images_0.BDANESI_0.bio_papa0001-001.jpg

Il frontespizio della bella pubblicazione
con i luoghi cari a Papa Giovanni XXIII


È, infatti, a disposizione di ogni partecipante la “Sacca del Pellegrino”: borsa di cotone, foulard, spilla di riconoscimento, libro delle preghiere che accompagna i momenti celebrativi e di preghiera (via crucis, rosario, preghiera al fonte battesimale, nella cripta…), e con la descrizione dettagliata dei luoghi giovannei, cartina topografica del territorio per la più agevole consultazione, fotografia ufficiale del 50° e attestato ufficiale di partecipazione al pellegrinaggio rilasciato dall’Associazione Papa Giovanni Sotto il Monte.


b_500_0_16777215_00___images_0.BDANESI_0.ASOTTOILMONTE_mappa.png

 La mappa
  dei luoghi Giovannei

Per l’Anno della Fede la penitenzieria apostolica ha concesso la possibilità dell’indulgenza plenaria a chi verrà in pellegrinaggio a Sotto il Monte, con le dovute condizioni.

Possibilità di alberghi e ristoranti convenzionati con la Casa del Pellegrino e menù turistici concordati con l’Associazione Papa Giovanni Sotto il Monte Giovanni XXIII.

Collegamenti sono previsti con Turismo Bergamo per le guide turistiche, e con la Fondazione Giovanni XXIII di Bergamo per il supporto teologico e per momenti di convegno o di presentazione più ampia della spiritualità giovannea.

Il Dott. Enrico Brignoli, Direttore OVET Viaggi, nel suo intervento ha affermato che: “L’agenzia viaggi OVET partecipa al progetto della diocesi di Bergamo, in particolare dell’ASSOCIAZIONE PAPA GIOVANNI SOTTO IL MONTE GIOVANNI XXIII, di promozione del paese nativo del Beato Giovanni XXIII. Mettiamo a disposizione delle parrocchie e dei gruppi la nostra competenza e professionalità, acquisita con l’esperienza maturata in oltre 50 anni di attività nel settore del turismo e del pellegrinaggio.

In particolare abbiamo predisposto pacchetti turistici differenziati secondo diversi itinerari e secondo le diverse disponibilità e le esigenze. Questo permette al pellegrino di conoscere le radici del Beato Giovanni XXIII, di venire a contatto con la cultura e il territorio bergamasco e non solo “
.

 

b_500_0_16777215_00___images_0.BDANESI_0.ASOTTOILMONTE_schermata_02-2456328_alle_19.13.10.png

 

Il direttore della Ovet ha poi ricordato che saranno proposti anche itinerari a più ampio respiro, come un tour nei paesi natii di importanti Papi del secolo scorso, vale a dire a Desio (Mi) dove nacque Pio XI, a Riese (TV) paese natio di San Pio X, a Concesio (Bs) il paese di nascita di Paolo VI e ad Agordo (Bl) dove vide la luce Albino Luciani, asceso al soglio di Pietro con il nome di Giovanni Paolo I.

Interessante anche l'intervento del sindaco della Città di Sotto il Monte - Giovanni XXXIII, il Dott. Eugenio Bolognini, che ha assicurato il suo appoggio, e quello della amministrazione da lui diretta, per migliorare la segnaletica e le strutture già esistenti per accogliere i pellegrini, che si stima possano arrivare nel 2013 alla bella cifra di 400.000.

 

b_500_0_16777215_00___images_0.BDANESI_0.ASOTTOILMONTE_p1300458.jpg
Il Dott. Eugenio Bolognini, sindaco
della Città di Sotto il Monte (Bg)


E' seguita l'interessante proiezione del video che è trasmesso ai gruppi di pellegrini in arrivo a Sotto il Monte, e la visita del nuovo centro di accoglienza e informazione “Casa del Pellegrino”.

INFO: Associazione
Papa Giovanni Sotto il Monte Giovanni XXIII
Viale Pacem in Terris, 42
24039
Sotto il Monte (BG)
Tel: 035.4360046

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Sito web ufficiale

Link correlati

Regione Lombardia

La Provincia di Bergamo

Sotto il Monte - Giovanni XXIII

Come raggiungere la Città di
Sotto il Monte -Giiovanni XXIII

Il Meteo

Il Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook!

 

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi