Messaggio

Handicappato a chi?




I disabili hanno, finalmente,
il loro Tour Operator


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_0.HANDVALLE_controcopertina0001.jpg


Secondo lIstat in Italia le persone con disabilità che vivono in famiglia e hanno oltre 6 anni di età sono 2.600.000, pari al 4,8% della popolazione. Una cifra destinata a crescere nei prossimi anni. Se però consideriamo le persone che hanno una totale mancanza di autonomia almeno per una funzione essenziale della vita quotidiana, la cifra aumenta notevolmente, con una stima di 6.600.000 persone pari al 12% della popolazione.

Inutile dire che queste persone hanno pieno diritto “… indipendentemente dalla disabilità, qualsiasi disabilità, di viaggiare all’interno del proprio paese o in altri paesi e di fruire di qualsiasi località, attrazione turistica o evento che desiderino visitare e desiderino parteciparvi.” Così si leggeva sul magazine Nordiska Handikappoliska Radet, 2002. 

b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_0.HANDVALLE_nvc_-_google_chrome_2012-11-22_16-41-23.png


Non solo. Il Codice mondiale di Etica del Turismo, che il 1° ottobre 1999 si adottò a Santiago del Cile, afferma convinto che le attività turistiche devono promuovere i diritti umani e, in particolare, i diritti invididuali dei gruppi più vulnerabili, specialmente i bambini, le persone anziane o i disabili (art. 2.2). Non solo. L’articolo del codice summenzionato afferma anche che gli operatori dello sviluppo turistico hanno anche il compito di incoraggiare e facilitare il turismo familiare, giovanile, studentesco, delle persone anziane e dei disabili (art. 6.4).


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_0.HANDVALLE_2011_09_16_16_37_42.jpg


I nostri governanti sono a conoscenza di questo codice? Ne dubito. L’Italia è un paese meraviglioso. Dove i governanti nicchiano (i disabili non portano voti), c’è il privato. Un esempio? Dal 1987 è attiva in Valle d’Aosta, e precisamente a Saint Christophe, l’Ansed.

Con quali finalità? Fare consulenza, progettazione, organizzazione, gestione, coordinamento, ricerca e formazione in Servizi, attività ed eventi di animazione, educazione, vacanza, assistenza, cultura, spettacolo, prevenzione del disagio e promozione della salute psicofisica.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_0.HANDVALLE_raf0001.jpg


A fondarlo e a dirigerla sono Stefano Ghidoni e Walter Jacquemet, forti di un'esperienza più che trentennale nell’animazione e nella psicologia di gruppo e di comunità.

Sempre questi due signori, a mio giudizio hanno avuto un’idea geniale: fondare un Tour Operator dedicati a tutti. “Per tutti – ha affermato Walter Jacquemet durante la presentazione a Milano del loro Tour Operator “Valle d’Aosta per tutti” che si avvale della collaborazione tecnica dell'Agenzia - Tour Operator “Sicuramente Vacanze”,significa dal nostro punto di vista far vivere  anche alla persone con disabilità le molteplice risorse della Valle d’Aosta: contatto con la natura, sport, divertimento con attività “avventurose” offerta culturale e artistica.”  Dimenticavo di dirvi che la location è la splendida  Valle d’Aosta, deputata a vacanze accessibili tra le montagne più belle d’Europa.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_0.HANDVALLE_scuolascibrusson_2-001.jpg

Lezione di sci alla 
scuola di Brusson

Inutile dire che per questo inverno sono stati predisposti Ad hoc pacchetti vacanze che permettono fine settimana e settimane bianche con la filosofia sopra menzionata. Importante! Le famiglie e gli amici del disabile sono coinvolti in questo progetto.

Sorge spontanea la domanda. Ma un disabile può fare sci alpino, sci nordico, snowboard, sleddog, parapendio, rafting, ippoterapia, gastronomia ed escursionismo?

La risposta è sì! E lo dimostra il catalogo che propone, per esempio, a Courmayeur in hotel di 3 e 4 stelle, un’emozionante fine settimana a bordo di slitte guidate dai cani, disciplina meglio nota come sleddog, che per molti sarà un autentico battesimo della specialità.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_0.HANDVALLE_sleddog.jpg_1.jpg

Preparativi per la
corsa di sleddog!


Sci di fondo, discesa con airboard, proposte per i mercatini di Natale ad Aosta e altro ancora non saranno più da oggi inaccessibili ai disabili, i quali, in piena sicurezza, cordialità e ospitalità saranno i benvenuti in Valle d’Aosta.

 

b_400_0_16777215_00___images_0.DANESI_0.HANDVALLE_airbord2_2.jpg

 L'emozionante discesa
con airboard


A fare da Testimonial alla presentazione, Egidio Marchese, atleta para-olimpionico di Curling, entusiasta che finalmente anche chi è colpito di disabilità possa godere di giuste vacanze e partecipare magari ad attività atletiche, foriere di (forse)  futuri inaspettati successi atletici.        

INFO

Sicuramente Vacanze 

Loc. Grande Charrière, 46

11020 Saint Christophe (Ao) 

Regione Autonoma Valle d'Aosta

Come arrivare

Il Meteo

Il Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook!!

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi