Messaggio

Andiam andiam, andiam a vendemmiar!





L'Autunno in Repubblica Ceca?
In Agriturismo tra i vigneti in festa! 


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_cecavendemmia_repubblica_ceca_cartina_stradale__visione_satellitare_europa_-.png

 La cartina stradale e
satellitare della Repubblica Ceca

D'accordo che  i cechi sono la nazione numero uno al mondo per il consumo di birra pro capite (160 litri) e bevono birra almeno dal 900 a.C. Ma all’ombra della spumeggiante bevanda nazionale,  il vino - prodotto fin da tempi antichissimi - si è fatto strada in Repubblica Ceca, ha conquistato un suo mercato anche al di là dei confini nazionali, ridisegnando oltre all’economia anche il paesaggio.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_cecavendemmia_37466759.vam09.jpg


Sulle colline del Paese, in particolare della Moravia, i vigneti oggi vestono buona parte della campagna ceca. Da quelle viti pendono grappoli succosi che regaleranno bianchi fruttati e rossi corposi. E’ ora il momento di coglierli: molti sono già nei tini, altri attendono il proprio turno sui tralci e ne approfittano per rubare ancora qualche raggio al sole dorato di settembre.

 

b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_cecavendemmia_melnik.jpg


La vendemmia è anche qui una grande festa, celebrata di villaggio in villaggio. L’occasione perfetta, insomma, per regalarsi un rigenerante soggiorno rurale, all’insegna di relax, natura, folklore, buona cucina e vino nuovo, in un territorio bellissimo, da girare a piedi o in bici, di colle in borgo, di cantina in locanda.

Prima di scegliere in quale zona prenotare il vostro agriturismo, ecco una panoramica degli appuntamenti in onore di Bacco e qualche itinerario cicloturistico tra i vigneti.

Le feste storiche di Mikulov (dal 7 al 9 settembre) e Znojmo(14 e 15 settembre), con le loro rievocazioni in costume e i richiami rispettivamente all’epoca di Venceslao IV e dei Lussemburgo, aprono il calendario delle feste popolari d’autunno.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_cecavendemmia_znojmo.png

La cittadina di Znojmo


Ci si sposta poi a Melnik, in Boemia centrale, dove dal 21 al 23 settembre una grande festa municipale prevede, tra gli altri, mercatini d’artigianato tipico, duelli di scherma, musica, danze antiche, esibizioni di artisti di strada, la ricostruzione di un accampamento militare, spettacoli pirotecnici e, sabato sera, l’attesissimo corteo di Carlo IV.

Il sovrano arriverà in paese con la sua corte al seguito, supervisionerà la raccolta dell’uva e assaggerà per primo il nuovo nettare di Bacco.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_cecavendemmia_melnik_6319_ch.png

Una vecchia cantina a Melnik


La città è  famosa per il suo vino fin dal 1346. Il vino della zona era uno dei preferiti da  Winston Churchill. 

Negli stessi giorni tocca a Litomerice, nel Massiccio centrale ceco, dove il 21 e 22 settembre a contorno della vendemmia vanno in scena spettacoli per bambini, performance di artisti di strada e concerti jazz.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_cecavendemmia_litomerice.gif

Una vecchia cartolina di Litomerice


Il paese per l’occasione risprofonderà nel passato con un antico mercato, un accampamento di cavalieri, musiche gotiche e danze antiche, giullari, trampolieri, spettacoli teatrali, scene di vita medievale, tornei cavallereschi e il corteo regale capitanato anche qui da Carlo IV.

Chiude la carrellata, dal 29 settembre al 1° ottobre, la vendemmia di Karlstejn.  Nell’omonimo castello, il più celebre di Boemia, sfilerà un corteo storico con ben 250 figuranti in costume gotico, al seguito dell’imperatore del Sacro Romano Impero e Re di Boemia, l’indimenticato Carlo IV.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_cecavendemmia_karlstejn_castello_i.png

Il castello di Karlstejn,
il più celebre della Boemia


Insieme alla consorte Elisabetta di Pomerania e ai loro sudditi, accompagnerà il pubblico in un tuffo nel passato e più precisamente nel XIV secolo.


 

b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_cecavendemmia_karlstejn_n.jpg
OLYMPUS DIGITAL CAMERA


A spezzare la rasserenante monotonia dei filari sono solo i campanili di chiese e abbazie, i tetti colorati delle città, l’abbraccio in pietra di borghi rurali, castelli antichi, umili rustici, il solco polveroso di strade sterrate e lo specchio di laghi lucenti.

Si presenta così, ed è uno spettacolo, il Sud della Moravia. Indimenticabile esplorarlo in sella alla bicicletta, lungo oltre 1.000 km di itinerari suggestivi e ben segnalati e lungo 11 Strade del Vino, che attraversano quattro aree vitivinicole con le loro sorprese da non perdere. Eccole.

Area di Znojmo: la città storica di Znojmo, la Cross Wine Cellar a Primetice (cantina costruita dai gesuiti nel XVIII secolo con un impianto a croce, da cui il nome), la cantina affrescata di Satov, il mulino ad acqua di Slup, il monastero di Rosa Coeli a Dolni Kounice e i rinomati vigneti di Sobes.


b_400_0_16777215_00___images_0.DANESI_cecavendemmia_monastero.jpg

Il Monastero di Rosa Coeli


Area di Mikulov: la città vinicola di Valtice, con una straordinaria collezione di antichi torchi e presse per vino, il villaggio di Pavlov con le sue cantine barocche e naturalmente il castello di Mikulov che ospita un’interessante mostra dedicata al mondo della viticoltura e una gigantesca botte, da record.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_cecavendemmia_mikulov.png

Una visione panoramica di Mikulov


Area di Velke Pavlovice: Brno, seconda città per importanza della Repubblica Ceca, Austerlitz  (celebre per la storica battaglia napoleonica del 1805), Cejkovice con la misteriosa cantina dei Templari sotto la fortezza gotica, Boretice con un reticolo di oltre 250 cantine scavate direttamente sotto i vigneti e collegate tra loro.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_cecavendemmia_piramide.jpg

La famosa piramide di Austerlitz 


Area di Slovacko: oltre alle città di Uherske Hradiste, Bzenec, Kyjov e Breclav, la miriade di pittoreschi villaggi vinicoli. Tra tutti, Mutenice con il Centro per la ricerca enologica, Straznice, Cejc, Dubnany e Blatnice pod Svatym Antoninkem.


 Link correlati 

Info: Ente Nazionale Ceco per il Turismo 
Via G. B. Morgagni 20, 20129 Milano 
Tel.:+ 39 02 20422467  - Cell.: +39 340 5341455        

 http://italy.czechtourism.com  

 Dove siamo nel Mondo        

 Documenti prego! 

 Io prima di partire mi assicuro

La nostra pagina sulla Repubblica Ceca

Come arrivare

La compagnia aerea di bandiera è Czech Airlines - CSA(ww.czechairlines.it). Praga dall'Italia si raggiunge inoltre con Wizzair(www.wizzair.com),  Easy Jet (www.easyjet.com), Air One (http://flyairone.com) e Smartwings(www.smartwings.com). Per Brno c'è invece Ryanair (www.ryanair.com/it).

Oltre che in aereo si può andare in auto. 

Per chi viaggia in automobile la strada più breve passa attraverso il Brennero per poi proseguire in Austria verso  Innsbruck, e la Germania verso Monaco di Baviera e Ratisbona fino alla frontiera.

Un secondo itinerario, da preferire nei periodi di affollamento del Brennero, passa per la Svizzera attraverso il valico di Como-Chiasso, prosegue verso il lago di Costanza e passa da Norimberga. 

Per raggiungere Dačice, via Brno - il capoluogo della Moravia -, la strada più breve passa da Tarvisio attraversando l’Austria in direzione di Vienna. 

In pullman

Studentagency (www.studentagency.cz)
Eurolines (www.eurolines.it
Tourbus (www.tourbus.cz

Articoli precedenti 

Praga: la Città d'Oro e le sue maratone 

Repubblica Ceca: le radici cristiane

Moravia Meridionale: sulle orme della Fede

Sulle orme di San Giovanni Nepomuceno  

Praga Caput Mundi  

Il Patrimonio dell’Unesco nella Repubblica Ceca 

Il Paradiso Boemo 

Boemia Occidentale: il fascino dei Castelli 

Dove fu inventata la zolletta di zucchero?
A Dačice, nella Repubblica Ceca

 Su Facebook!  

 Ente Nazionale Ceco per il Turismo 

Repubblica Ceca e Slovacchia in Foto 

Storia Arte e Cultura a tutto tondo 

Il Gazzettino del Viaggiatore  

Anche Giacomo Danesi è su facebook...

 

 

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi