Messaggio

Volare oh, oh ...




 

 Viaggiare in aereo
Dolci emozioni...

 

b_450_0_16777215_00___images_VIAGGIARE_INFORMATI_sesso-in-aereo.jpg

 

di
Giacomo Danesi

 

Una compagnia aerea australiana offre sesso ad alta quota. Strano che il mitico presidente di Ryanair Michael O'Leary non ci abbia pensato. Non appena scoprirà il business non ho dubbi che trasformerà parte della cabina dei suoi aerei in accoglienti alcove.

Non si è, invece, fatta fuggire l'occasione una piccola compagnia aerea di Redcliffe, a nord di Brisbane in Australia, che ha in catalogo questa proposta: un viaggio breve con un aereo leggero, 425 dollari australiani (poco più di 250 euro) per 45 minuti, oppure 525 dollari per un’ora.

La cosa interessante è che salendo a bordo le coppie ricevono champagne, cioccolatini, fragole, preservativi, lubrificante e addirittura un vibratore. Mentre l'aereo è impegnato a sorvolare le foreste tropicali del Queensland, gli ospiti hanno a disposizione un letto doppio per le loro evoluzioni.

Unica condizione: indossare le cinture durante il decollo e l'atterraggio. Ben poco cosa rispetto al programma...

 

b_300_0_16777215_00___images_VIAGGIARE_INFORMATI_1.png

 

Alla compagnia australiana si è accodata la Flamingo Air, una  piccola compagnia privata americana, che ha pensato bene di fare una proposta low cost a tariffe vantaggiose: 425 dollari americani, circa 300 euro. Compagna, o compagno escluso... naturalmente! Tempo a disposizione: circa un'ora di volo su un piccolo aereo Cessna.

 

romance2_cmg.gif


L'accogliente alcova
sul piccolo Cessna 

 

Per la verità la prima a proporre questo servizio fu la SwiftJet, che offriva alle coppie la proposta denominata Love is in the Air. Il problema vero era il costo: 3.000 euro!

C'era però un vantaggio in più: entrare nel Mile High Club. Un club esclusivo del quale possono far parte tutti coloro che hanno fatto l’amore in aereo, volando ad almeno  1600 metri di quota.

 

b_450_0_16777215_00___images_VIAGGIARE_INFORMATI_all_about_the_mile_high_club_-_mozilla_firefox_2012-03-12_20-02-58.png

  

Parliamoci chiaro e senza fingimenti. Alzi la mano che non ha mai sognato, durante le lunghissime e noiose ore di una trasvolata oceanica, di poter utilizzare il tempo in ben altre faccende affaccendato.

Ogni tanto le cronache raccontano di passeggeri sorpresi nella toilette in scomode ma piacevoli posizioni. Tutto poi è stato messo a tacere. Che l'argomento sia però sentito e foriero di interessanti sviluppi, lo dimostra un sito dove, con un Airplane Sex Guide, si consigliano e s'insegnano le posizioni più adatte alla bisogna.

Alcune sono chiaramente copiate dal famoso kamasutra. Ma un paio di esse, a me pare,  addirittura non sono ammesse dalla Convenzione di Ginevra!

 

b_400_0_16777215_00___images_VIAGGIARE_INFORMATI_turbolenze.jpg

 

Antesignano del sesso a bordo di un aereo fu un americano: tale Lawrence Sperry, nato il 22 dicembre 1892 e morto a 31 anni. Pilota, genio della meccanica e inventore del pilota automatico. Fu proprio il pilota automatico a tradirlo, facendolo precipitare mentre era in piacevoli convenevoli con una giovane signora maritata.

Da oltre mezzo secolo numerosi dubbi mi hanno angustiato la vita. Tre in particolare. Eccone uno:  “Come può lo scoglio arginare il mare”, che Lucio Battisti ha esternato in una sua mitica canzone scritta con Mogol? Dubbio irrisolto.

Il secondo? La ragazza che a Saint Tropez negli anni '60  ballava il twist indossando un vestito di lamé. Come mai, si chiedeva la gente, indossava un simile vestito? Nemmeno Peppino di Capri, che urlava quella canzone dai  jukebox, non ha mai saputo rispondere. Anche nella splendida località della Costa Azzurra se lo stanno ancora chiedendo.

Ma il più atroce dubbio è un altro. Ricordate Domenico Modugno e la sua canzone vincitrice al Festival di San Remo nel 1958  "Nel blu dipinto di blu”, ma da tutti conosciuta come “Volare”?

Ecco l'incipit iniziale: "Volare oh oh / cantare oh oh oh oh / Nel blu dipinto di blu / Felice di stare lassù' / Volavo volavo felice / più' in alto del sole ed ancora più' su / Mentre il mondo pian piano/ spariva lontano laggiù...'"

 

b_200_0_16777215_00___images_VIAGGIARE_INFORMATI_6.jpg

 

Diavolo di un Modugno! Ora capisco il tuo entusiasmo con il quale cantavi quella canzone. Peccato che allora il Club Mile High Club non fosse stato ancora inventato.

Un momento. Molti non volano per paura dell'aereo, ma si spostano in treno. Vi state chiedendo se, per caso, in treno non si possa... Tranquilli, si può. Ce lo spiega un sito, interessato, ideato da donne, le quali ci spiegano tutto. Clicca qui...


Link correlati

Io parto in aereo...

Consigli indispensabili per chi viaggia in aereo

Io parto in treno...

I Video: Nel blu dipinto di blu (1958)
               Love Is In The Air (1978)

 

Il Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook!

 

 

        

 

 

 



 

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi