Messaggio

Chiara Filipponi: la passeggera numero 12 milioni




 Chiara Filipponi: la passeggera
numero 12 milioni

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0.1.SACBO_1.MAMELI_fty.png

Lo staff dirigenziale della Sacbo: tra due hostess da sinistra il Dottor Eugenio Sorrentino, Capo Ufficio Stampa, Emilio Bellingardi, Direttore Generale di SACBO, John F. Alborante, Sales & Marketing Manager Ryanair per l'Italia e Giacomo Cattaneo, Direttore Aviation SACBO.

di 
Giacomo Danesi

Bergamo Orio al Serio, 21 Dicembre 2017 - Due le novità interessanti in questi giorni all'Aeroporto Internazionale di Milano Bergamo di Orio al Serio.

La prima novità è veramente curiosa. Unico caso in Italia, nell'aeroporto milanese bergamasco, ogni giorno alle ore 5.45 gli altoparlanti invece dei soliti classici annunci, dal mercoledì 20 Dicembre 2017 ecco risuonare l'Inno di Mameli.

Perché la scelta di questo orario? Perché non confligge non gli annunci dei voli e gli avvisi rivolti ai passeggeri!


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0.1.SACBO_1.MAMELI_c.png
                    Una bella immagine di Goffredo Mameli


Il perché di questa inusuale scelta? In un comunicato i responsabili dello scalo milanese bergamasco vogliono rendere omaggio all’Inno di Mameli, simbolo di identità nazionale, che a metà novembre 2017, dopo 71 anni di provvisorietà dalla sua adozione che risale al 12 ottobre 1946, è diventato ufficialmente l’inno della Repubblica Italiana.

"Un ulteriore segno distintivo per il terzo aeroporto italiano che - continua il comunicato -, è passato in sedici anni da 1,2 e 12 milioni di passeggeri, che dimostra la continua attenzione ai valori etici e culturali che accompagnano la gestione dello scalo."

b.png

 Copertina dell'edizione del 1860
stampata daTito Ricordi  


Prima di parlare della seconda novità. ovverosia del dodicesimo  milionesimo passeggero transito in aeroporto, avvenuto oggi intorno alle ore 11, vorrei parlare un momento dell'Inno di Mameli le cui note risuonano ora ogni mattina presto nello scalo milanese bergamasco di Orio al Serio.

Cominciamo col dire che l'Inno di Mameli, conosciuto universalmente come "Fratelli d'Italia", sarà l'inno ufficiale della Repubblica Italiana.

 

s.png

La prima copia stampata dell'inno,
che fu realizzata su foglio volante
dalla tipografia Casamara di Genova.
Venne distribuita il 10 dicembre 1847


Questo in virtù della decisione approvata dalla Commissione Affari costituzionali di Palazzo Madama che ha deciso, in sede deliberante, di istituzionalizzarlo, appunto, come Inno Nazionale. Lo stesso fu scelto nel 1946 come inno nazionale provvisorio, ma da allora in poi nessuna legge lo aveva reso definitivo.

Non tutti sanno che questo canto risorgimentale è conosciuto anche come anche com Il Canto degli Italiani, Fratelli d'Italia, Canto Nazionale, Inno d'Italia e Inno di Mameli. Scritto da Goffredo Mameli, fu musicato da Michele Novaro nel 1847.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0.1.SACBO_1.MAMELI_a.png

L'Inno di Mameli: testo e spartito

Il brano, un 4/4 in si bemolle maggiore, è composto da sei strofe e da un ritornello che è cantato alla fine di ogni strofa. Il  sesto gruppo di versi non è quasi mai eseguito e richiama il testo della prima strofa.

Un preciso cerimoniale stabilisce , secondo l'etichetta, che durante la sua esecuzione, i soldati devono presentare le armi, mentre gli ufficiali devono stare sull'attenti. E i civili? Se lo desiderano, possono mettersi anch'essi sull'attenti.

risorgimento100_big.jpg

Un francobollo emesso dalla Poste Italiane
in ricordo diel patriota Goffredo Mameli

Una cosa che mi ha stupito è un decreto del 1970. Esso impone che  che ogni qualvolta è suonato Il Canto degli Italiani, ovverosia l'Inno di Mameli, è fatto obbligo di eseguire l'Ode alla gioia musicato da Ludwig van Beethoven su testo di Friedrich Schiller, con la quale ode si conclude la Nona sinfonia; ossia ora l'inno ufficiale dell'Unione europea!

lv.png
Il manoscritto dell'originale firmato da
Friedrich Schiller e contenente la famosissima
Ode to Joy, o Inno alla gioia, musicato da L. Van Beethoven


Inutile dire questo obbligo è sempre stato disatteso! E se fosse, invece, l'ode beethoveniana recepita e fatta suonare dai dirigenti dello scalo aeroportuale milanese bergamasco? Magari solo la domenica...

La seconda novità appunto, è il raggiungimento di un traguardo prestigioso: il 12.000.000esimo passeggero transitato nel 2017 allo scalo interazione di Milano Bergamo. Il  Passeggero, o meglio la passeggera, è una bella ragazza di Carnate, in provincia di Monza Brianza, di nome Chiara Filipponi, che si stava imbarcando per Lisbona con un volo Ryanair, in compagnia del suo fidanzato.


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0.1.SACBO_1.MAMELI_rty.png

Il Capo Ufficio Stampa della Sacbo Dottor Eugenio Sorrentino informa Chiara Filipponi e il suo fidanzato che lei è la passeggera numero 12.000.000 transitata nel 2017 all'Aeroporto Internazionale di Milano Bergamo
Foto © Giacomo Danesi 


Grande la sua sorpresa quando si è vista circondata da fotografi, operatori televisivi, funzionali dello scalo come Emilio Bellingardi, direttore generale di SACBO il Responsabile   Giacomo Cattaneo, Direttore Aviation SACBO. Per Ryanair era presente John F. Alborante, Sales & Marketing Manager Ryanair per l'Italia.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0.1.SACBO_bhn.png

Emilio Bellingardi, Direttore Generale di SACBO,
consegna una targa ricordo a Chiara Filipponi


Emozionatissima, la ragazza ha raccontato che la destinazione finale del loro viaggio era la Guinea Bissau, patria del suo ragazzo che assisteva stupito alla scena, e dove trascorreranno le vacanze natalizie. Tutto il personale indossava per l'occasione la T-shirt    appositamente predisposta per l'occasione.

Alla ragazza è stato fatto omaggio dell'’accesso gratuito per un anno alle Sale Vip dello scalo, un voucher omaggio di Ryanair, una targa ricordo e vari gadget.


Il prossimo traguardo della scalo milanese bergamasco? L'anno prossimo convinti che supereranno ili 13 milioni di passeggeri. Prosit!

 

Aeroporto "Il Caravaggio"
Via Aeroporto, 13, Orio Al Serio (Bergamo)
Tel 035 452 9111



Sito Web: 

www.milanbergamoairport.it

 b_300_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0.1.SACBO_yu.png

https://www.facebook.com/parcheggiaeroporto

Link correlati 

Dove siamo nel Mondo

Documenti prego

Io prima di partire mi assicuro...

Per non smarrirsi nel Mondo

Il Meteo a Bergamo

Articoli Correlati

Ryanair lancia i voli in coincidenza a Mi-BG

Volotea: verso Lampedusa e Pantelleria dal 27 Maggio 2017 

Alla Sacbo il premio Job& Orienta 2017

Il Mar Nero è vicino

Nantes Pays de Loire

Volotea: nuova compagnia low cost

Google Street View per l'aeroporto di Orio al Serio

Aeroporto Milano Bergamo: apre ai Social Media


Albania: un Paese sconosciuto


Volotea Vera Lampedusa e Pantelleria

Aeroporto Bergamo - Orio al Serio: primi in puntualità

Riccardo Vavassori: quando 
la passione diventa vita (1)


Milano-Bergamo-Sacbo: ecco
il collegamento con Tel Aviv

Norimberga: record di prenotazione con Ryanair

Al mare in Montenegro

Parcheggi di Orio al Serio: il nuovo portale


BMI Regional inaugura la rotta Milano Bergamo - Monaco di Baviera

Nuova compagnia Low Cost

Aeroporto "Il Caravaggio": transitati 100 milioni di passeggeri

Ryanair: Inverno 2017/2018 lancia la programmazione

Milano- Bergamo Sacbo: ecco il collegamento con Tel Aviv
 
Fatima: cento anni dalle apparizioni
 
Orio al Serio: transitato l'11 milionesimo passeggero 2016

Nantes: Scrigno della Storia

 Volo inaugurale della Tarom da Orio alla Moldavia

Natale a Cipro: Ama, prega e mangia

Sulle orme della fede: in Calabria

Il Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook!
Anche l'Aeroporto MIlano Bergamo è su Facebok!

Giacomo Danesi, direttoredel Magazine
il Gazzettino del Viaggiatore, è socio Neos.

http://neosnet.it/

b_200_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0.1.SACBO_1.MAMELI_a1.png

 

 

 

 

 

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi