Messaggio

"Vacanze in Salute" sul litorale Veneto




 b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_b.png


  di
Giacomo Danesi

 

TREVISO 25-27 Marzo 2017 - È stata una tre giorni di grande interesse la manifestazione dedicata al Turismo Sociale e Associato e alla Terza Età, organizzata dal Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso e da Rete System srl, titolare dei marchi BTSA e BTTE. 

 
b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_2.png

 

Grazie alla collaborazione con l’Assessorato al Turismo della Regione Veneto e all' AULSS 3 (Serenissima), AULSS 4 (Veneto Orientale) e AULSS 5 (Polesana) è stato presentato, nell’ambito della manifestazione, il Progetto “Turismo sociale ed inclusivo nelle spiagge venete” relativo ai servizi di accoglienza nella costa veneta.

Domenica 26 marzo, a Jesolo presso l’Almar Jesolo Resort& Spa, lAssessore Regionale al Turismo Dott. Federico Caner ha partecipato per due giornate consecutive ai lavori, soffermandosi  sul tema:“Turismo sociale e della Terza età: a che punto siamo?”, presentando poi il progetto: “Turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete”.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_lassessore_turismo_veneto__federico_caner__e_nicola_ucci.jpg

Treviso: L'assessore al Turismo della Regione
Veneto Federico Caner. Al suo fianco Nicola Ucci


Giulio De Santi, project manager, ha illustrato nei dettagli lo stesso progetto.  Tra gli interventi si sono succeduti il presidente della Camera di Commercio di Treviso e Belluno Mario Pozza, il Presidente  del Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso Gianni Garatti,  il direttore del Consorzio Marca Treviso Alessandro Martini, sindaci e assessori dei comuni costieri e i dirigenti AULSS.

b_400_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_1.png

Sarà bene ricordare che il Veneto è la prima regione turistica d’Italia e sesta in Europa per numero di turisti. Questo grazie ai suoi tesori artistici, culturali, paesaggistici e ambientali.

Quando parliamo di paesaggio intendiamo sì le splendide montagne, ma soprattutto le spiagge che sono un vero tesoro economico per tutto il Veneto.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_02.png

 Jesolo: Almar Resort & Spa. L'incontro dell'Assessore
della Regione Veneta
al Turismo Federico Caner e i suoi collaboratori con gli ospiti


Logico e scontato che da parte della Regione e delle Provincie ci sia ansia di migliorare il più lungo litorale accessibile d’Italia. Per miglioramento sulla sicurezza s’intende non solo quella personale sulla quale le autorità regionali sono intransigenti, ma anche sul miglioramento dell’assistenza alla persona che frequenta le spiagge venete.

Occorre dire che attualmente le strutture a disposizione del pubblico, soprattutto della terza età e con deficit più o meno gravi, sono di ottimo livello. Ma, secondo l’assessore regionale al Turismo Federico Conter, con i suoi principali collaboratori, nei due giorni che ha frequentato il convegno, ha ben spiegato quali sono i progetti che nel brevissimo tempo devono essere portati a compimento.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_c.png

Non più barriere sulle spiagge del Veneto

Il progetto porta il nome di: “Turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete.” Approvato dalla Regione nel dicembre 2016, ha per finalità quella di sviluppare e favorire l’offerta di viaggio, vacanza e soggiorno delle persone con disabilità fisiche, motorie e/o sensoriali nelle località balneari venete.

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_3.png

Nessun ospite sarà più in
difficoltà sul littorale veneto

Una iniziativa di grande afflato se si pensa che in Europa ci sono ben 37 milioni di persone disabili, dei quali 4 milioni sono italiani. Si può ben capire cosa significhi sul piano economico convogliare parte di essi sulla spiagge venete!

Per portare a termine il progetto, che durante il convegno i relatori hanno ben esposto ai presenti, l’assessore al Turismo avrà la collaborazione delle Aziende Ulss dei territori costieri, ovvero: la n. 4 “Veneto Orientale”, capofila del progetto in considerazione della sua vocazione turistica ed esperienza in ambito di medicina turistica internazionale. La n. 5 “Polesana”, e la n. 3 “Serenissima”.


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_d.png
                                         Sulle spiaggie venete la
                                         vacanza sarà in Salute...

I comuni coinvolti in questo ambizioso progetto sono quelli di San Michele al Tagliamento (Bibione), Caorle, Eraclea, Jesolo, Cavallino-Treporti, Venezia (Lido), Chioggia, Rosolina e Porto Tolle, che, insieme, nel 2016 hanno registrato attorno ai 25 milioni di presenze turistiche.

Tutto questo sarà possibile attuarlo grazie a un budget di 650 mila euro approvato dalla Regione Veneto.

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_f.png

Jesolo: tutto è pronto per una nuova stagione estiva.
Raggiungere la spiaggia sarà più facile per chi è in difficoltà

Gli oratori hanno tenuto a evidenziare che negli ultimi anni le aziende socio sanitarie hanno ben operato sul litorale per trasformare da “vacanze sicure” in “vacanze in salute” il soggiorno degli ospiti.

Ma, concetto importante, lo hanno fatto non solo esclusivamente sul piano sanitario, bensì sviluppando anche una assistenza sul piano del benessere della persona e soprattutto con quelle colpite da deficit diversi.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_2.png

 Jesolo: la mitica "Spiaggia Nemo"!  


A questo proposito hanno citato l’esperienza della ormai famosa “Spiaggia Nemo” di Jesolo, la quale è presa a modello comportamentale per tutte le persone con deficit e della terza età.  

Non ci sono dubbi che la realizzazione di una rete integrata tra le strutture turistiche e ricettive, i servizi socio sanitari, le amministrazioni comunali e il privato sociale, è un modo intelligente di promuovere sul territorio un turismo capace di interagire con tutti i soggetti coinvolti. Tutto questo porterà un grande sviluppo economico in grado di attrarre, anche in ambito internazionale, un pubblico più vasto e composito.  

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_6.png

Treviso: Camera di Commercio. I saluti delle autorità
ai Buyer e Seller intervenuti. Il primo a destra è Nicola Ucci

Tutti i lavori sono stati coordinati da Nicola Ucci, patron della manifestazione.
Durante queste giornate intense, 50 buyer italiani ed esteri e 15 giornalisti ospiti  della Organizzazione dell’evento hanno potuto conoscere, sia durante la Tavola Rotonda inaugurale presso la Camera di Commercio di Treviso, sia durante il Meeting a Jesolo, quanto questa esperienza a favore dei disabili e di altri soggetti “sociali”, sia importante sul piano umano, sanitario e anche economico.

La visita sulla spiaggia, a partire dalla ormai famosa “Spiaggia Nemo” a Jesolo, è stata qualificante ed estremamente interessante anche per capire come questa esperienza possa fare da traino ad altre simili.

 b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_btsa_btte_2017_096.jpg

Treviso, Camera di Commercio.
Una panoramica durante
le trattative tra Buyer e Seller
(Foto Maurizio Drago)

I due workshop turistici si sono svolti  in forma congiunta Lunedì 27 marzo, la BTSA – Borsa del Turismo Sociale e Associato e la BTTE – Borsa Turismo Terza Età, hanno visto  la partecipazione di oltre 50 Buyer italiani ed esteri (tour operator, agenzie di Viaggio, Cral e associazioni seniores) che hanno potuto incontrare le tantissime Aziende venete, italiane ed estere accreditatesi come Seller alla manifestazione in un B2B interessante e carico di buone relazioni promo-commerciali.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_5.png

Treviso: nel grande salone della Camera
di Commercio Buyer e Seller al lavoro...
(Foto Maurizio Drago)

Durante le quattro giornate intense, i partecipanti hanno anche potuto far visita a una splendida cittadina: Oderzo. È stato per tutti una piacevole sorpresa. A fare da Cicerone il sindaco in persona: l'Ing. Maria Scardellato.

 b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_01.png

 Oderzo: la visita al foro
 

Sconosciuta ai più, la città di Oderzo agli stupiti giornalisti e a tutti i partecipanti al convegno si è rivelata ricca di tesori artistici da far invidia a numerose città italiane. Imperdibile la visita al Duomo dedicato a San Giovanni Battista che porta il titolo di Chiesa Abbaziale.

All'interno sono conservate pregevoli opere d’arte, fra cui la riproduzione di una tela del Cima da Conegliano, il cui originale fu trasferito a Brera con le requisizioni napoleoniche, tre grandi tele di Pomponio Amalteo, due preziose tele del Domenico Tintoretto e del Palma il Giovane.


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_duomo.png
Oderzo: la chiesa Abbaziale
dedicata a San Giovanni Battista

Chi avrà il piacere di soggiornare sulle spiaggie venete non manchi di recarsi ad Oderzo. Tornerà a casa arricchito di cultura e fascino. Imperdibile il museo della città.
http://oderzocultura.it/index.php?topic=museo

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0-ADRAGO_BTSA_7.png
Piavon di Oderzo: Azienda Agricola Rechsteiner.
Al centro Florian von Stepski-Doliwa intrattiene gli ospiti


Piacevolissima è stata poi la sosta presso l'Azienda Agricola Rechesteiner, dei Baroni Von Stepshi - Doliwa, ubicata a Piavon di Oderzo. A riceverci il titolare, un brillante giovane di nome Florian von Stepski - Doliwa.

La visita alla splendida proprietà, ricca di piante, fiori e vitigni, ha preceduto la visita alla cantina. Difficilmente i presenti dimenticheranno l'assaggio di uno splendido Manzoni Bianco Doc Venezia, vitigno Incrocio Manzoni 6.0.13, che tra i tanti vini assaggiati ha lasciato tutti senza fiato per il suo gusto e soprattutto per il profumo.

ste.png

Particolare curioso. Durante questa visita non mi è passato inosservato lo stemma di famiglia nel cui scudo compaioni tre rose araldiche.

Immediato il mio pensiero a una mia ricerca storica sullo stemma del Cardinale Giovanni Lajolo, ora Presidente emerito della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano e Presidente emerito del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, nel cui stemma appaiono tre rose araldiche! 
www.rechsteiner.it

Durante il soggiorno i partecipanti
sono stati ospitati da:

Premier BHR Treviso Hotel (**** Superior)
tel. 0422 3730 Via Postumia Castellana 2 

Villa Pace Park Hotel Bolognese
Str. Terraglio, 175, 31022 Frescada TV
Come raggiungerlo

http://www.hotelbolognese.com/

Link correlati

La nostra pagina sulla Regione Veneto

Regione Veneto: il Meteo

Come raggiungere Treviso


Articoli correlati

Vecchio? No, sono solo anziano...

La Borsa del Turismo Sociale e Associato della Terza Età

Il Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook!

Anche l'Azienda Agricola Richsteiner è su Facebook!

#‎sempreingiromagazine‬


Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi