Messaggio

Franciacorta: L'incanto delle torbiere




 Franciacorta
la "Valle Iseis"

 b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-ENTELA_FRANCIACORTA_a1.jpg

di
Giacomo Danesi

 
"Il mondo è pieno di fotografi NON VEDENTI.
Sta crescendo l’analfabetismo visivo."
Donato Di Poce

Franciacorta (Bs) Agosto 2017 - Ho la fortuna e il piacere di sentirmi spesso rivolgere la domanda cosa desidero in dono. Confesso il mio imbarazzo. Sempre. Ma davanti all’insistenza, la mia risposta è sempre una sola: Un libro!

Ho letto recentemente questa curiosa frase: “Amo chi legge. E leggo chi amo.” Beh, non sempre è così. Ma certamente un libro ha sempre un fascino incredibile. Poche settimane fa, un collega e carissimo amico, mi informa che ci saremmo visti perché doveva farmi dono di un suo libro. Conoscendolo, immediatamente realizzai che sarebbe stato qualcosa di speciale.

No, non vi rivelo il curriculum. Non voglio togliervi il gusto di scoprirlo leggendolo nella terza della sovra copertina del prezioso volume. Il suo nome è Adriano Baffelli, bresciano, giornalista professionista, scrittore, manager, ecc. ecc. Beh, questo lo posso anticipare di sicuro. Il titolo del volume: “Franciacorta l’incanto delle torbiere”.


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-ENTELA_FRANCIACORTA_f.png
Una bella istantanea di Adriano Baffelli.


Fissato l’appuntamento in un paese franciacortino, rimasi di sasso nel vedermi un offrire una confezione, tutta di colore nero, al cui interno non poteva che esserci qualcosa si speciale. E’ così fu.

Sopra il tutto il tutto, ecco un suo splendido libro, accompagnato da una bottiglia di “Franciacorta” Brut, millesimato 2007, sul cui retro nella etichetta della stessa trovo scritto che si tratta di prodotto all’origine nella Soc. Ag. Castelvedere, di Monticelli Brusati, in Franciacorta, appunto.

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-ENTELA_FRANCIACORTA_foto_2jpg.jpg
Lo splendido
unicum composto dal libro e da una bottiglia
numerata, con una etichetta unica riproducente una foto del libro.


La bottiglia, naturalmente, è numerata, essendo la stessa facente parte di una
“Serie Speciale Tiratura Limitata”. La mia porta il numero 72/103. Dove sta la particolarità di questa bottiglia, oltre alla tiratura veramente limitata? Semplice! Ogni bottiglia ha una etichetta diversa, che riproduce una fotografia che ritroverete nel prezioso libro!

Vi state chiedendo com’è il libro? Sono rimasto senza parole. Non solo per lo scritto di Adriano Baffelli, esplicato in 6 capitoli, che hanno per tema: La Franciacorta, un territorio, mille emozioni, Una riserva naturale ricca di fascino e mistero, Da fonte energetica e patrimonio ambientale, Natura e lavoro dell’uomo, I paesi delle torbiere sebbene e Una riserva da vivere. Il tutto in lingua italiana e inglese e alcune pagine anche in lingua cinese!


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-ENTELA_FRANCIACORTA_incanto_torbiere_5.jpg
                    Photo © Giangiacomo Rocco di Torrepadula.


Inutile dire che lo scritto è ai massimi livelli. Le splendide fotografie, opera di Giangiacomo Rocco di Torrepadula, che arricchiscono il prezioso volume, tutte rigorosamente in bianco e nero, fanno di questa confezione un unicum di grande prestigio. Giangiacomo Rocco di Torrepadula è Napoletano, classe 66, e vive da 17 anni in Franciacorta.

 

rr.jpg

Il fotografo Giangiacomo Rocco di Torrepadula


Mi astengo dal recensire questa splendida opera che si presenta da sola. Il problema semmai e riuscire a trovarne qualche copia, visto che è stata editato nel 2013 su progetto BHW Comunication - Progetto Impresa e Cultura -, www.baffelli.com
Una cosa però mi preme scrivere. La Franciacorta, nonostante le sue incredibile bellezze, non è molto conosciuta in Italia e
all’estero.


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-ENTELA_FRANCIACORTA_c.png
                       Photo © Giangiacomo Rocco di Torrepadula.


Anche perché anticamente la zone era chiamata “Vallis Isei”, e ancora oggi “Le Valli”! Posizionata ai piedi del Lago d’Iseo (noto anche come Lago Sebino” dalla cima del Monte Alto e del Monte Orfano - che il principe Eugenio di Savoia salitovi nel 1701 qualificò il tutto come “Il più bel punto di vista che abbia l’Italia”, il colpo d’occhio è splendido.


In una zona schematicamente delimitata ad est dal fiume Mella, a ovest dal fiume Oglio, a nord dal lago d’Iseo e dalla montagne di Brione, Polaveno e Monticelli Brusati, e a sud dalla strada statale Superiore, il tutto si sviluppa su una superficie di 232,44 chilometri quadrati.


b_600_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-ENTELA_FRANCIACORTA_b.png                       
                           Photo ©
Giangiacomo Rocco di Torrepadula.


Al suo interno troviamo i comuni di Adro, Brione, Capriolo, Castegnato, Cazzago San Martino, Cellatica Coccaglio, Cologne, Corte Franca, Erbusco, Gussago, Monticelli Brusati, Ome, Paaderno Franciacorta, Passirano, Polaveno, Provaglio d’Iseo, Rodengo Saiano e Rovato!

Per gli esperti la formazione geologica della zona è fatta risalire alla fine dell’era terziaria e all’inizio dell’era quaternaria. Al posto del Lago d’Iseo ci dovevano essere due valli: una a ovest in corrispondenza del fiume Oglio, l’altra a est nell’attuale territorio della Franciacorta.


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-ENTELA_FRANCIACORTA_san.png

                  Photo ©Giangiacomo Rocco di Torrepadula.


Oggi tra splendide colline a forma di anfiteatro che fanno da corona al lago d’Iseo, ci sono castelli, monasteri e pregiati vitigni la cui fama ha varcato i confini nazionali.

Incredibile la storia dell’etimo Franciacorta o Corte Franca.
Di questa affascinante storia ne parlerò prossimamente.



Link correlati

Regione Lombardia

La Provincia di Brescia

La Franciacorta

Come raggiungere la Franciacorta

Le Torbiere del Sebino

Articoli correlati

 

Franciacorta o Corte Franca? 

Iseo: il Festival dei laghi

#Una giornata con Cristo: gioie e dolori...

Il Paradiso non può attendere...

#Christo: The Floating Piers sul Lago d'Iseo

E' Marone la città dell'Olio

Clusane d'Iseo: la Settimana della Tinca

Tinca al forno con polenta: che bontà!
  


Il Lago d'Iseo: la Via Valeriana

Luglio 2014: la Settimana della Tinca al forno con polenta

La Madonna delle Neve? Il 5 di Agosto!

Clusane d'Iseo: il Lago, il Borgo, la Tinca....

Il  Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook!

Anche Giacomo Danesi è su Facebook... 

Giacomo Danesi, Direttore del Magazine
Il Gazzettino del Viaggiatore, è socio Neos.

b_150_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-AMIRO_neos.png

http://neosnet.it/

 



 

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi