Messaggio

Bimbaluna e le nostre paure




 BIMBALUNA
E LE NOSTE PAURE

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-A_BIMBA_a.png

di
Giacomo Danesi

 

MILANO 11 FEBBRAIO 2019 - E’ bello sapere che esistono persone nel cui animo alberga ancora la fantasia. Ne ho avuta la prova leggendo un libro di sole 140 pagine avuto in dono dall’autrice: Nadia Maletta, alla sua prima esperienza editoriale. Il titolo del libro? Bimbaluna.

Al primo contatto mi sono detto: il solito libro per i bambini. Leggo la quarta di copertina e intuisco che forse non è per niente per i bambini.  Da tempo, forse perché io non sono mai stato bambino, è maturata in me l’idea che le favole non devono essere scritte per i bambini ma per noi adulti.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-A_BIMBA_cccc.png


I bambini sono bravissimi a inventarsi fiabe e storie a volte complicate. Non così noi adulti, schiavi ormai del quotidiano e talmente assorbiti dal contingente da avere nemmeno il tempo di alzare alla sera gli occhi al cielo ed ammirare l’incredibile spettacolo che ogni notte l’universo mette in scena. Luna compresa.

Si, la Luna. Alzi la mano chi non si è emozionato alla lettura dell’incipit del Canto notturno di un pastore errante dell’Asia di Giacomo Leopardi:


Che fai tu, luna, in ciel? dimmi, che fai,
Silenziosa luna?
Sorgi la sera, e vai,
Contemplando i deserti; indi ti posi.
Ancor non sei tu paga
Di riandare i sempiterni calli?
Ancor non prendi a schivo, ancor sei vaga
Di mirar queste valli?”

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-A_BIMBA_notturno.jpg

 

Ecco. Nadia Maletta, come fece Leopardi rivolgendosi alla Luna, racconta la storia di una ragazzina di nome Martina che si rivolge alla Luna per avere conforto alle sue paure, e per avere risposte alle sue inquietanti e pressanti domande, davanti alle cattiverie degli uomini.

La Luna, gli fa dono di una amica fidata: Bimbaluna. “La cosa non è affatto gradita all’esercito delle streghe che nell’eterna lotta tra il bene e il male, narrata in queste pagine in modo fantastico, ma allo stesso tempo ben ancorato alla realtà, è sempre più agguerrito”.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-A_BIMBA_d.png

 

Ma alla fine Martina avrà il sopravvento e ne sarà la vincitrice. I capitoli sono brevi ma pregnanti e si leggono tutto d’un fiato. Che fortunata bambina è Bimbaluna!

Giacomo Leopardi poneva domande alla Luna, non ottenendo mai risposte chiare al punto di scrivere:


”O greggia mia, né di ciò sol mi lagno

Se tu parlar sapessi, io chiederei:
Dimmi: perché giacendo
A bell'agio, ozioso,
S'appaga ogni animale;
Me, s'io giaccio in riposo, il tedio assale?”

 

leo.png

Il manoscritto di Giacomo Leopardi da: I Canti XXIII

 

Martina e Bimbaluna ottiene, invece, consigli e risposte stupefacenti su temi come il bullismo, la difesa degli animali, la solidarietà e tanto ancora. Un libro per i bambini? Io direi solo di riflesso. E’ un libro che non dovrebbe mancare in nessuna biblioteca scolastica e in ogni casa dove abitatano dei bambini.

Un libro che ogni genitore dovrebbe leggere, affascinato non solo dalla prosa di Nadia Maletta e dalla capacita di percepire le paure e i bisogni dei fanciulli, ma soprattutto dalle risposte che ha saputo dare.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-A_BIMBA_c.png

 

Aver affidato alla Luna e a Bimbaluna il compito di fornire risposte su temi oggi così qualificanti, è stato uno splendido escamotage.
Giacomo Leopardi non ha avuto risposte ai suoi crucci e ai suoi interrogativi. Martina, e tutti i fanciulli del nostro tempi, se vorranno, invece sì!

 

Prossimamente nelle librerie.
Su può ordinale il libro anch su Amazon:

https://amzn.to/2RYRzba

 

Nadia Maletta è su Facebook

Anche Il Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook!

Giacomo Danesi, Direttore del Magazine
Il Gazzettino del Viaggiatore, è socio Neos.

 

b_150_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-ENTELA_neos_1.png

 
http://neosnet.it/
 

 

 

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi