Messaggio

Repubblica Ceca: un Patrimonio dell'Umanità




Repubblica Ceca
patrimonio dell’umanità…

con ben 12 siti
Unesco sul territorio!

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_00.0ZUZANA_CECHIAUNESCO_schermata_2016-09-20_alle_12.13.13.png

Repubblica Ceca - Non troppo lontani dall’Italia, bellissimi, facilmente raggiungibili e mete perfette per brevi escursioni e gite durante un soggiorno in Cechia. Sono i monumenti – addirittura una dozzina - concentrati entro i confini del Paese e inseriti per il loro valore mondiale nella famosa Lista. Dodici tappe per un viaggio nella storia d’Europa, a partire dal periodo romanico fino al XX secolo.


                                           Le Città-gioiello

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_00.0ZUZANA_CECHIAUNESCO_schermata_2016-09-20_alle_11.57.46.png
                        Praga: Una splendida immagina della capitale
                   della Repubblica Ceca con i ponti sul fiume Moldava


Le gemme più grandi e luccicanti nello scettro dei siti cechi UNESCO sono certamente i centri storici di Praga, Český Krumlov, Kutná Hora e Telč. Quattro città magiche, da scoprire passeggiando attraverso tutti gli stili architettonici dell’Europa centrale.

Un viaggio nel Bello che non può che partire dalla capitale, impreziosita dal Castello di Praga con la cattedrale di San Vito, dalla Città Vecchia con la piazza della Città Vecchia e l’antico quartiere ebraico, ricco di sinagoghe e monumenti barocchi unici, primo fra tutti la chiesa di San Nicola a Malá Strana.

schermata%202016-09-20%20alle%2012.05.47.png

                                        Praga: Sinagoga Spagnola
                                          Museo ebraico di Praga

 
La magia prosegue e per certi versi si intensifica, poi, tra i vicoli tortuosi e gli angoli romantici di Český Krumlov, attraverso i quali raggiungere l’imponente castello (secondo per grandezza solo a quello di Praga) che vanta tra i propri tesori anche un rarissimo teatro barocco.

A Kutná Hora non accontentatevi di setacciare il bellissimo centro storico, con la chiesa di Santa Barbara, ma spingetevi invece fino alla cattedrale – intitolata all’Assunzione della Vergine Maria- nel quartiere di Sedlec.

chiesa%20due.png

                                       La chiesa dell’Assunzione
                      della Vergine Maria, nel quartiere di Sedlec


All’inizio del XVIII secolo partecipò alla sua ristrutturazione il celebre architetto Jan Blažej Santini. Chiude il tour delle città Unesco il gioiello rinascimentale Telč, cittadina medievale unica, meravigliosamente conservata nell’assetto originario, con il fossato, il castello, la piazza circondata da eleganti facciate rinascimentali e barocche.
Santi e… Santini. Patrimonio dell'Unesco, naturalmente!


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_00.0ZUZANA_CECHIAUNESCO_nesco_tel.png
                          Il gioiello rinascimentale Telč, una cittadina
                                 medievale unica nel suo genere!

 Ci sapeva fare il “nostro” Giovanni Biagio Santini con i monumenti sacri… Porta la firma dell’architetto di origine italiana anche un altro capolavoro ceco finito sotto la lente Unesco. A un centinaio di chilometri a sudest di Kutná Hora, al confine tra Boemia e Moravia, solenne sentinella sulla città di Žďár nad Sázavou, ecco il santuario di San Giovanni Nepomuceno sul Monte Verde .


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_00.0ZUZANA_CECHIAUNESCO_san_giovanni_napumiceno.jpg
La chiesa di San Giovanni
Nepomuceno sul Monte Verde

5 porte, 5 cappelle, 5 altari, 5 stelle. La chiesa di San Giovanni Nepomuceno sul Monte Verde è una delle strutture più originali d’Europa che anche oggi continua a stupire i visitatori che arrivano da tutto il mondo.

Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO ed opera del geniale architetto Jan Blažej Santini Aichel, è un luogo assolutamente da non perdere da chi ne sa apprezzare il misticismo e l'architettura straordinaria, ammantato della storia emozionante del Santo ceco Giovanni Nepomuceno.


                                          Meraviglie di campagna


Non solo città e centri urbani, dunque. Gran parte del bottino Unesco in Repubblica Ceca è da scovare in campagna, tra scenari idilliaci. Tanto per cominciare, in Moravia meridionale si scopre il complesso di Lednice-Valtice, considerato il paesaggio artificiale più vasto d’Europa.

Qui natura e uomo si coalizzano per creare un capolavoro d’armonia. L’architettura barocca e neogotica si fonde con le piccole costruzioni di spirito romantico e tutte compenetrano un paesaggio unico di boschi e parchi, plasmato secondo i principi paesaggistici inglesi.


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_00.0ZUZANA_CECHIAUNESCO_led.png
                        Il verde fa invece “semplicemente” da cornice...


Il verde fa invece “semplicemente” da cornice a quello straordinario esempio di architettura rurale che è il villaggio di Holašovice: decine di case databili tra XVIII e XIX secolo, costruite nell'originale stile del barocco rurale della Boemia meridionale ma chiaramente ispirate a un impianto di tipo medievale. Un esempio di semplicità che si fa rarità: il sito è unico al mondo nel suo genere.

                               
                                   I monumenti ebraici di Třebíč



Quello dei monumenti di Třebíč è un vero e proprio complesso, che abbraccia la basilica romanico-gotica di San Procopio e il quartiere ebraico Zámostí. Quest’ultimo in particolare è, dopo Gerusalemme, l’unico monumento ebraico inserito di suo nella lista dell’UNESCO.

Il complesso è un monumento, oltre che alla storia, alla pace in quanto testimonia la convivenza pacifica e duratura tra le due culture in una piccola città morava. Il quartiere ebraico conserva un’atmosfera intensa e misteriosa, grazie ai vicoli stretti, gli angoli angusti e i passaggi a volta.

 

ebra.png 

Il quartiere ebraico di Třebíč e la chiesa
romano-gotica di San Procopio

Oltre cento gli edifici conservati, compresi due sinagoghe e il vecchio municipio. Da non trascurare inoltre i vari musei, le gallerie e il cimitero ebraico, tra i più grandi e meglio conservati di tutta Cechia.

Perle rinascimentali
e barocche

Tra i tanti siti UNESCO su suolo ceco, anche tante sorprese. Come per esempio il castello rinascimentale di Litomyšl, splendido esempio di maniero cinquecentesco arcato, ispirato allo stile italiano ma contraddistinto da dettagli unici, prima fra tutti la decorazione con graffiti della facciata e dei frontoni.


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_00.0ZUZANA_CECHIAUNESCO_schermata_2016-09-23_alle_19.08.29.png

ll Palazzo Arcivescovile di Kroměříž


C’è poi il Palazzo Arcivescovile di Kroměříž con i suoi magnifici giardini: il Podzámecká e il Giardino fiorito, in un tripudio di labirinti, piscine, fontane, serre, sculture di pietra e di verde…


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_00.0ZUZANA_CECHIAUNESCO_olomuc.png
                                      Olomuc: la colonna barocca
                                         della Santissima Trinità



Piccolo ma di enorme portata tra i monumenti UNESCO in terra ceca, ecco anche la colonna barocca della Santissima Trinità nel centro di Olomouc. Sebbene la base non sia ampissima, i suoi trentacinque metri di altezza ne fanno il più grande gruppo scultoreo barocco racchiuso in un’unica scultura del centro Europa.

                                        Un miracolo del
                                   funzionalismo a Brno


Non occorre per forza tornare troppo indietro nella storia per rintracciare capolavori unici in Repubblica Ceca. Eccezionale nel suo genere è per esempio l’opera europea più importante dell’architetto Ludwig Mies van der Rohe. La Villa Tugendhat Villa in Brno è l'unico monumento moderno del Paese a essere iscritto nella Lista del patrimonio mondiale UNESCO.
La
residenza fu edificata negli anni 1929–1930 per i coniugi Tugendhat.


schermata%202016-09-23%20alle%2019.14.05.png

                                     Villa Tugendhat Villa in Brno

La dimora è considerata tra le quattro ville al mondo - insieme alla Robie House di Frank Lloyd Wright a Chicago, a Villa Steiner di Adolf Loos a Vienna e a Villa Savoye a Poissy, progettata da Le Corbusier - che maggiormente hanno influenzato l’architettura moderna.

CzechTourism è un’organizzazione che usufruisce dei contributi del Ministero per lo sviluppo locale della Repuppblica. Ceca. La sua attività principale è la promozione della Repubblica Ceca come destinazione turistica di richiamo sia in patria che all‘estero.

www.czechtourism.com

www.kudyznudy.cz

Info: Ente Nazionale Ceco per il Turismo 
Via G. B. Morgagni 20, 20129 Milano 
Tel.:+ 39 02 20422467    
Sito Web

Percorsi in bicicletta in Repubblica Ceca

 Link correlati

 Dove siamo nel Mondo             

 Documenti prego! 

 Io prima di partire mi assicuro

 Il sito dell'Ente Nazionale Ceco per il Turismo  

La nostra pagina sulla città di Praga

... e sulla Repubblica Ceca

 Link corrrelati

 Mai pensato di farlo in bicicletta?

#La Repubblica Ceca Slow, in sella alla bicicletta

#I Settecento anni di Carlo IV

Percorsi in bicicletta in Repubblica Ceca

Invito a Corte: una Reppublica Ceca da Re

Praga: la Città d'Oro e le sue maratone  

Repubblica Ceca: le radici cristiane

Moravia Meridionale: sulle orme della Fede

Sulle orme di San Giovanni Nepomuceno   

Praga Caput Mundi  

Il Patrimonio dell’Unesco nella Repubblica Ceca

Dove fu inventata la zolletta di zucchero?
A Dačice, nella Repubblica Ceca

Boemia Occidentale: il fascino dei Castelli

 
Su Facebook! 

Ente Nazionale Ceco per il Turismo 

Repubblica Ceca e Slovacchia in Foto   

Il Gazzettino del Viaggiatore 

Piace #‎sempreingiromagazine‬

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi