Messaggio

20 Marzo 2015: Equinozio di Primavera con Eclisse... di Sole!




Equinozio di Primavera con
... Eclissi di Sole!

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0.PRIMAVERA2015_schermata_2015-03-19_alle_16.52.25.png

 di
Giacomo Danesi



Marzo 2015 - Un equinozio di Primavera questo del 2015 veramente da incorniciare. Infatti, il giorno 20, alle ore 22.45, equinozio di Primavera! Tra le ore 9:15 e le 11.40 ecco uno spettacolo è da non perdere: una eclissi solare! Sarà la Luna a coprire, dalle nostre latitudini in maniera parziale, la nostra stella, ovvero il Sole.


In Italia la Luna coprirà da un minimo del 50% (Sud Italia) a fino oltre il 70% (Nord Italia) il disco solare. La fascia in cui l'eclisse sarà totale interesserà l'Atlantico settentrionale, le Isole Faeroer e le Isole Svalbard.

Uno spettacolo certo da non perdere, ma proteggendosi con appositi filtri. Il rischio è di diventare ciechi! Dalle ore 8 del giorno 20 Marzo 2015 clicca qui per seguire l'eclissi!

 

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0.PRIMAVERA2015_schermata_2015-03-19_alle_17.00.05.png

 

Sembra ieri che scrivevamo del solstizio d'Inverno e ora è già Primavera, la tanta attesa Primavera. Vi state chiedendo cosa avvenga realmente nel nostro cielo il giorno dell'equinozio primaverile? Semplice! L'asse di rotazione terrestre si trova perpendicolare alla direzione dei raggi solari.

Per questo motivo ogni punto del pianeta Terra, ovunque il Sole sia sopra l'orizzonte, la durata del giorno e della notte sarà uguale per tutti. Da questo fatto il termine “Equinozio” che deriva dal latino “Equinoctis” che significa “notte uguale” al giorno, che allude alla durata del giorno e della notte identici per tutto il globo.  Ma è proprio così? Vi invito a cliccare qui e a leggere il relativo articolo.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0.PRIMAVERA2015_schermata_2015-03-19_alle_17.28.19.png

Le stagioni astronomiche

 

Nell'emisfero borale il nostro equinozio di marzo è anche denominato con il curioso nome di “Punto vernale”. Alcuni amano anche chiamarlo “Punto dell'Ariete”, altri come “Punto Gamma”. In quest'ultimo caso prendono come riferimento la lettera greca Gamma che ricorda, appunto l'Ariete.

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0.PRIMAVERA2015_schermata_2015-03-19_alle_17.17.30.png

L'equinozio di Primavera. Clicca qui!

 

La storia del Solstizio e dell'Equinozio ha sembra intrigato il genere umano fin dall'antichità. Ancora oggi nel mondo sono celebrate cerimonie, riti, e una infinità di altre manifestazioni in onore della primavera.

Pochi sanno che se fosse stata approvato una proposta di legge, della quale ora darò alcuni cenni, il giorno 21 marzo di ogni anno sarebbe stata festa nazionale! Correva l'anno 23 Luglio 2010, quando alla Camera dei Deputati un gruppo di parlamentari (primo firmatario Maurizio Lupi) presentarono una proposta di legge invero interessate. Eccola: "Art. 1. Istituzione della giornata nazionale del Calendario gregoriano di cui è autore Luigi Lilio).

 1. La Repubblica riconosce il giorno 21 marzo quale giornata nazionale del Calendario gregoriano, adottato in tutte le nazioni del mondo, di cui è autore Luigi Lilio, di seguito denominata "giornata nazionale". La giornata nazionale è considerata solennità civile ai sensi dell'articolo 3 della legge 27 maggio 1949, n. 260. 

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0.PRIMAVERA2015_schermata_2015-03-19_alle_17.21.53.png

Il logo della manifestazione tenuta venerdì 18 giugno 2010 
a Cirò (Crotone)  paese natale di Lilio, dallolo scienziato
 Antonino Zichichi, Professore Emerito di Fisica
Superiore all’Università di Bologna e Presidente
della World Federation of Scientists.
Il professor Zichichi tenne una
Lectio Magistralis sul tema
“Il calendario perfetto di Aloysius Lilius”


2. Il riconoscimento di cui al comma 1 del presente articolo 11 non determina riduzioni dell'orario di lavoro degli uffici pubblici né, qualora cada in giorno feriale, costituisce giorno di vacanza o comporta riduzione di orario per le scuole di ogni ordine e grado, ai sensi degli articoli 2 e 3 della legge 5 marzo 1977, n. 54."

Per sapere chi fosse Luigi Lilio vi rimando a questo link  Interessante l'articolo 1; un po' meno l'articolo 2...

Non ho notizie se la legge nazionale sia stata o meno approvata, di certo in Calabria una eguale proposta di legge fu licenziata dalla seconda Commissione consiliare regionale della Calabria. Pertanto in Calabria fu istituita la Giornata regionale del Calendario gregoriano - in memoria del vescovo Aloysius Lilius da Cirò.

schermata%202015-03-19%20alle%2016.00.48.png

Mezzobusto di Luigi Lilio presentato in occasione
della prima Giornata Regionale del Calendario
in onore di Luigi Lilio.
(Realizzato da Giuseppe Capoano)



In Calabria, comunque, non hanno perso tempo ad aspettare i riti romani in parlamento. Infatti, in una nota stampa diramata al Consiglio regionale della Regione Calabria del 5 ottobre 2012 , trovo scritto che: “Si onora, finalmente, dopo tantissimo tempo, la figura di un calabrese illustre, inventore del calendario gregoriano”.  Il presidente della Commissione “Assetto e utilizzazione del territorio - Protezione dell’ambiente”, Alfonso Dattolo (Udc) ricordava: “come il vigente calendario fu introdotto nel 1582 per volontà di Papa Gregorio XIII”.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0.PRIMAVERA2015_schermata_2015-03-19_alle_17.03.16.png

Papa Gregorio XIII presiede la commissione per la riforma
del calendario giuliano nel 1582, in un dipinto d'epoca.
Foto G. Dagli Orti, De Agostini/Getty Images


“La giornata regionale del Calendario in memoria di Aloysius Lilius da Cirò, fissata il 21 marzo di ogni anno, rappresenta dunque - concluse Dattolo - il giusto e dovuto riconoscimento della massima Assemblea elettiva calabrese ad uno straordinario personaggio, un medico e matematico che ha contribuito a rendere famosa la nostra terra”. Viva la Calabria!

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0.PRIMAVERA2015_schermata_2015-03-19_alle_17.08.47.png

Foglietto filateclco emesso dalle Poste dello Stato della
Città del Vaticano a ricordo della riforma del Calendario detto Gregoriano


Cosa avverrà nel mondo il giorno dell'equinozio primaverile sarebbe troppo lungo raccontarlo. Mi piace però ricordare che fino al XVIII secolo si collegava l'equinozio al giorno alla festività cristiana dell'Annunciazione, oltre a vari capodanni ad essa legati come quello in Toscana e in Veneto.

In Giappone il giorno dell'equinozio di primavera è festa nazionale. Come la si trascorre?l Sicuramente in famiglia ma soprattutto visitando le tombe dei defunti.

b_400_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_0.00DANESI_0.PRIMAVERA2015_schermata_2015-03-19_alle_17.40.25.png

Calendario Bahá'í


Il giorno dell'equinozio è collegato come il primo giorno dell'anno in numerosi calendari come quello Bahá'í. Ricordo, inoltre, che nell'antica mitologia persiana Jamshid, il re mitico della Persia, ascese al trono in questo giorno e ogni anno quest'evento è commemorato con feste per due settimane. Sempre nel mondo persiano questa festa è collegata alla Creazione e all'antica cosmologia del popolo Persiano e Iraniano

Link Correlati 

 

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi