Messaggio

Treno d'epoca: che passione!




 ferrovie.png

Un viaggio con un treno storico alla scoperta 
delle bellezze artistiche e paesaggistiche del Lago d’Orta


“Un cavallo da corsa del dopoguerra” : così Feralp definisce la locomotiva a trazione elettrica che il 24 giugno partirà da Torino alla scoperta delle meraviglie del Novarese e del Cusio.

Nell’era dell’alta velocità e delle moderne Frecce su rotaia, mentre si parla di innovazione e futuro, la Provincia di Novara, non solo non ha dimenticato il passato ma lo fa con l’obbiettivo di riscoprire o, in alcunii casi, di presentare per la prima volta i propri gioielli.


dscn0769sb5.jpg

La locomotiva a trazione elettrica
con la quale si svolgerà il viaggio
 

Lunedì 18 giugno 2012, nella Sala dei Presidenti di Palazzo Lascaris, alla presenza del vice-presidente del Consiglio Regionale, Roberto Boniperti, è avvenuta  la presentazione dell’evento che la Provincia di Novara ha organizzato, in collaborazione con la Regione Piemonte, la Provincia del VCO, l’ATL di Novara, il Distretto Turistico dei Laghi e l’Associazione Feralp Team.

Come annunciato domenica 24 Giugno 2012, solennità di San Giovanni e Patrono di Torino, ecco predisposto un viaggio a bordo di un treno storico che, dal capoluogo piemontese porterà alla scoperta del territorio sulle rive del Lago D’Orta.


regione_piemonte_logo%201.jpg

Un viaggio che attraverserà i paesaggi caratteristici del Novarese: dal “mare a quadretti” delle risaie, ai filari ordinati dei vigneti per godere, infine, del fascino antico dei borghi del lago.

L’iniziativa, in verità, è da tempo consolidata nel territorio interprovinciale. Fu, infatti, presentata ad Arona e riproposta poi il 18 luglio 2010 in occasione del 70° dell’apertura della storica linea ferroviaria Novara-Biella.

 

1.%20locandina%20treno%2014.06%20ore%2013.40.pdf%20-%20foxit%20reader%20-%20locandina%20treno%2014.png

 La locandina dell'avvenimento
di domenica 24 giugno 2012


In entrambe le occasioni l’evento aveva riscosso un notevole successo, in virtù del quale, quest’anno, sarà riproposto su un itinerario più lungo rispetto ai precedenti.

Coinvolgendo il territorio di tre Province, esso vuole proporsi come evento di promozione e scoperta delle eccellenze del territorio novarese. Sarà un itinerario emozionale capace di fondere le risorse naturali del paesaggio con quelle storico-artistiche locali, indici di una riconoscibile e identitaria offerta di qualità.
 

“L’obbiettivo – ha spiegato Luca Bona, Assessore al Turismo e Vice-Presidente della Provincia di Novara - è quello di mostrare ai torinesi, che ci conoscono davvero troppo poco, scorci paesaggistici, luoghi che, siamo certi, ameranno a prima vista. Metteremo a disposizione tre guide e sarà un modo sicuro e divertente per una gita fuori porta. Ci scopriranno più vicini di quanto non abbiano mai pensato e diventeremo il loro giardino naturale”.



provincia_vco1.png


“Abbiamo da subito apprezzato il valore di quest'idea che siamo certi riuscirà a calamitare su di sè l'attenzione di diversi ‘'viaggiatori’: coloro che, più interessati al mezzo storico, desiderano vedere da vicino come funziona un convoglio di questo tipo.

Chi è attratto dalle suggestioni romantiche di questo nostro lago - da sempre amatissimo dai Piemontesi - hanno la possibilità in un solo giorno, e senza mettersi al volante, di conoscere o riscoprire località suggestive.

Chi avrà voglia di godersi una giornata di festa, cullati dal ritmo sostenuto ma non frenetico di questo treno
d'antan, vedrà scorrere dal finestrino una sequenza di immagini da cartolina."


banner-distrettolaghi-935.jpg

 


Ai ‘"Turisti-viaggiatori’" - hanno dichiarato il Presidente della Provincia del Verbano Cusio Ossola Massimo Nobili e l’Assessore Provinciale Guidina Dal Sasso -  l'invito alla sosta a Omegna di arricchire la gita con uno sguardo all'aspetto culturale che il capoluogo del distretto cusiano propone.

Infatti, questo è la città natale di Gianni Rodari che tanto ha dato alla didattica e alla lettura per l'infanzia. S
iamo convinti che l’esito della manifestazione sarà motivo di proposta di altre edizioni”.


isola%20s.%20giulio%201.png
 L'Isola di San Giulio
su Lago d'Orta

Il viaggio sul treno storico prevede il biglietto A/R per i seguenti importi:€ 17,00 da Torino-Lingotto; € 9,00 da Novara e dalle fermate successive, Bambini gratis fino a 12 anni di età. Per l’acquisto dei biglietti è possibile rivolgersi all’Associazione Feralp Team presso ATL di Novara: Baluardo Quintino Sella, 40 - dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 - tel 0321 394059. 

Distretto Turistico dei Laghi: Vendita online sul sito www.distrettolaghi.it ATL di Torino: Piazza Castello/Via Garibaldi - da lunedì a domenica dalle 9 alle 18 - tel 011 535181

 
Link correlati

La nostra pagina sulla Regione Piemonte

Io parto in treno...

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi