Messaggio

Io navigo in Houseboat...




 

immagine3.png

 

Rispetto alle altre nazioni Europee, Francia in testa, l'Italia naviga al centro classifica. Sto parlando del turismo fluviale, uno stupendo modo di intendere il "Turismo verde". Ma anche in Italia ci stiamo attrezzando. E, penso, che nel giro di pochi anni navigare sui fiumi con un houseboat sarà la norma.

Infatti, le regioni, le province e i comuni stanno cominciando a capire l'importanza di regolare gli argini, di creare dei luoghi dove sostare e permettere così a chi naviga di poter scendere per conoscere i luoghi, le bellezze artistiche e paesaggistiche del posto.


La Francia rimane il modello per eccellenza in questo settore. Gia nel XVII secolo costruirono il Canal de Briare che congiungeva per via navigabile i bacini della Senna e della Loira. Nel 1681 inaugurarono il Canal du Midi che collega l’Atlantico con il Mediterraneo.

 

houseboat1.png


Ma tornando ai giorni nostri, in quali nazioni si può effettuare una vacanza verde via strade fluviali? Non c'è che l'imbarazzo della scelta: dall'Italia alla Francia, dalla Germania all'Irlanda, dal Belgio all'Inghilterra (Tamigi compreso) fino alla Scozia. 
Lontano dal traffico, con gli amici o con la famiglia, navigare su un fiume significa avere, del paesaggio che ci circonda, un'altra concezione.

 

immagine4.png

 

Chi non ha mai navigato si porrà alcune domande. Per esempio: occorre la patente nautica? In Francia, Olanda, Irlanda, Italia e Scozia non è necessaria nessuna patente. Solo in Germania se la barca supera i 13 metri è richiesta. E' norma che la società che affitta l'houseboat provveda ad impartirvi una lezione di guida. Al termine vi sarà fornito un permesso temporaneo per tutta la durata della vostra vacanza. Anche chi non ha mai navigato imparerà facilmente a farlo, tanto sono semplici le manovre da compiere. Pure superare le chiuse non sarà difficile. Tra l'altro sono controllate dai guardiani che vi saranno d'aiuto in caso di bisogno. 

Ma com'è un houseboat? Quelli moderni sono quanto di più pratico ed elegante possiate immaginare. I pannelli solari provvederanno a caricare le batterie della barca anche con un cielo nuvoloso, mentre il televisore a schermo piatto, il frigorifero e il frigo bar sul ponte superiore, con il climatizzatore negli ambienti, renderanno il tutto più piacevole. 

 

www.sailandgo.itgowp-contentuploads201103presentazione-houseboat-2011.png

 

 

Naturalmente potete navigare anche con il motore diesel. Con la connessione di 220v poi, quando sarete ormeggiati alla banchina potrete anche utilizzare i vostri  apparecchi elettronici personali come l’asciugacapelli e il computer portatile.

Una vacanza in houseboat è tutto un altro navigare...

 

Link correlati


Dove prendere in affitto un houseboat  e quanto costa?
Lo specialista del settore è la Sail&Go 

Prima di partire registratevi
al sito Dove siamo nel Mondo

Io vado in Francia

Io vado in Olanda

Io vado in Germania

Io vado in Belgio

Io vado in Irlanda

Il Video

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi