Messaggio

Giro del Mondo in 80 spezie




 Il GIRO DEL MONDO
IN 80 SPEZIE

                                                       nizza.jpg

 

Curiosamente il grande pubblico conosce e idealizza il fascino della seta, favoleggiando sulla famosa Via della Seta. In verità, le vie per arrivare fino a noi erano le medesime (o quasi) delle spezie, le quali erano sicuramente più preziose della serica fibra vegetale.

 

windowslivewriterlaviadellaseta-f210via-della-seta-2.jpg

 

Il percorso della Via della Seta

 

Spezie. Dal latino “species” ovvero merci speciali, le spezie hanno una lunghissima storia alle spalle. D'origine vegetale, provenienti dalla fascia tropicale della Terra, la loro rotta conduceva  per via marittima, dall’Europa all’India fino alle Isole delle Spezie identificate nelle Molucche. Questa via fu aperta tra il XV e il XVI secolo dagli esploratori portoghesi. Prima dell’apertura di queste rotte, prima di arrivare a noi le spezie dovevano attraversare fin dall'antichità deserti e valichi.   

In breve cosa sono le spezie che oggi conosciamo e usiamo per insaporire il cibo e i dolci? Se dovessi dare una definizione chiara e univoca, mi troverei in difficoltà. Le spezie dal punto di vista botanico sono i fiori, i frutti, la corteccia e i semi di piante ambientali. Da non confondere con le erbe aromatiche che sono, invece, le foglie  e i germogli della pianta.

 

3083105.dsc01203.jpg

 

In cucina sono dei conservanti naturali, svolgono un'azione antibiotica e antibatterica oltre che avere un’azione antiossidante. Senza contare l‘aspetto afrodisiaco che alcune di esse ha sulla psiche umana. Non sono certo scoperte recenti. La cultura greca, romana ed egiziana ne era impregnata.

Vi state chiedendo il nome delle spezie afrodisiache? Eccone alcuni: il chiodo di garofano, il coriandolo, il gelsomino, il ginger, il musk, la noce moscata, l’origano e giù giù fino allo zafferano.

Lunghissimo sarebbe elencare le qualità delle spezie. Impossibile poi raccontare tutte le  implicazioni storiche e commerciali che l’uso delle stesse hanno avuto nella storia del passato.

Una storia curiosa quella delle spezie, conosciute nell’antichità soprattutto per rendere efficaci e gradevoli i medicamenti, i profumi, i cosmetici e anche per onorare gli dei. In Egitto, per esempio, dove si faceva largo uso di spezie, piante aromatiche e gomme resinose, questi prodotti erano riservati al faraone, a principi e sacerdoti, ma non si usavano in cucina.

 

spezie32.jpg

 

Occorrerà attendere il IV secolo A.C. (ad onore e merito dei greci) per vedere affiancare l’uso terapeutico a quello culinario. I romani ereditarono dai greci l’uso delle spezie, che continuò per tutto il Medioevo. Curioso apprendere che il centro italiano di smistamento delle spezie in quel periodo fosse la città di Pavia!

 

E se oggi un viaggiatore decidesse di ripercorre quelle strade, quelle rotte, dove approderebbe? Avrebbe fatto il giro del mondo e non certo in ottanta  giorni! Sarebbe un'avventura affascinante, unica, sarebbe il viaggio della vita. Potrebbe circumnavigare la Terra come fece Magellano, e gli consiglierei di partire dalla Cina e precisamene da Loyang dove partivano le carovane  con destinazione la Seleucia o Ctsifonte (solo 6.000 chilometri…) e da lì proseguire per le strade che portano a Petra o per Antiochia.

 

magelmap.jpg


Il tragitto percorso da Magellano

 

Forse, al nostro ipotetico viaggiatore direi semplicemente di recarsi a Zanzibar, in Sri Lanka o all’Isola della Réunion in pieno Oceano Indiano. In questa stupenda isola gli “ordinerei" di non perdersi il mercato delle spezie che si svolge ogni venerdì a Saint Paul. Rimarrebbe inebriato dai colori e dai profumi che aleggiano nell’aria. Gli antichi sostenevano che gli odori “sono quelle minute particelle che dalla Terra ascendono al cielo”.

Forse per questo gli dei hanno fatto dell’Isola
della Reunion un piccolo paradiso in Terra…

 Link correlati  

Dove siamo nel mondo  

Documenti prego! 

Io prima di partire mi assicuro 

Per non smarrirsi nel Mondo 

La pagina de Il Gazzettino del 

Articoli collegati  

La nostra pagina: Benvenuti nel Mondo...

Reunion, l'isola che c'è... 

Una volta nella vita…

Le Seychelles? Laggiù, nell'Oceano Indiano...

Seychelles: l'incantato Eden!

La Nuova Caledonia: il Paradiso Terrestre 

Vietnam, l'ultima rivoluzione

In caicco sul Mar Rosso Sudanese

Laos e Cambogia: attraverso l'Indocina più autentica

Nubia: Regno dei Faraoni Neri

Kazan punto d'incontro delle grandi religioni monoteiste 


Mongolia: la terra dei nomadi guerrieri 

Indonesia: tra Arte e Vulcani

Il Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook!

 
Giacomo Danesi, Direttore 
del Magazine Il Gazzettino del Viaggiatore,
è socio Neos.

neos%201.png


http://neosnet.it/
 

 

       Il Libro

physis01-210x300.jpg 

 Mauro Crescenzi – Roberto Russo
La via delle spezie.
L’uso delle erbe e delle spezie in cucina 

eBook
ISBN 978-88-89840-79-5
2010 | euro 1,49

 Acquista online

 

 

 

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi