Messaggio

Premio "Broccoletto d'Oro" ex equo a Custoza




 Premio "Broccoletto d'Oro" ex equo
a Custoza di Villafranca di Verona

 b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_broccoletrto_PIONA_schermata_2014-02-24_alle_10.47.54.png

Da sinistra: Filippo Bresaola, Presidente dei Produttori del Broccoletto di Custoza, Luciano Piona titolare dell'Azienda Agricola Cavalchina, lo Chef Isidoro Consolini, Franco Predomo il vincitore e Presidente dei Ristoratori di Custoza, l'orafo Cesare Soprana e il giornalista Morello Pecchioli, direttore del magazine Goloso&Curioso

 

Franco Predomo coltivatore di broccoletti di Custoza con il padre Graziano e il figlio Riccardo sul colle del Tamburino Sardo, e patron dell’omonimo ristorante, è il vincitore del primo concorso “Broccoletto d’oro di Custoza”.

Primo premio ex aequo a Simone Valbusa che coltiva il delizioso ortaggio sul monte Torre. A decretare i vincitori della singolare sfida tutta interna all’associazione che riunisce i produttori del vero, inimitabile, tipico broccoletto (con tanto di certificazione del ministero dell’Agricoltura), è stata una giuria di giornalisti enogastronomici e di cuochi riunita nella panoramica sala degustazioni dell’azienda vinicola La Cavalchina di Luciano e Franco Piona.

 

b_400_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_broccoletrto_PIONA_schermata_2014-02-22_alle_16.04.57.png

Il prezioso trofeo opera unica
dell'orafo veronese Cesare Soprana

 

Il premio, una spilla preziosa opera unica dell’orafo veronese Cesare Soprana, è stata consegnata a Predomo dallo stesso artista, famoso per aver forgiato nell’anno dello scudetto del Verona gioiellini celebrativi dell’impresa, e dal padrone di casa, Luciano Piona.

Il giudizio ha tenuto conto dell’aspetto visivo, dell’aroma, di tenerezza, dolcezza e persistenza. Agli altri produttori in gara Gianni Cordioli, Matteo Birolli, Armando Valbusa, Nicola Rossignoli, Filippo Bresaola sono stati consegnati i Broccoletti d’argento sempre firmati da Soprana.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_broccoletrto_PIONA_schermata_2014-02-24_alle_10.48.12.png

 

 

Filippo Bresaola, dinamico Presidente dell’Associazione produttori del broccoletto di Custoza, ha sottolineato come il concorso sia nato per mettere in evidenza la diversa bontà del broccoletto che, pur nella sua tipicità e unicità rispetto a qualsiasi altro tipo di broccolo, si offre al palato con apprezzabili variazioni di sapore dovute alle differenti composizioni dei terreni sui quali cresce.

 

schermata%202014-02-24%20alle%2010.48.26.png

 In piedi con la bottiglia in mano il padrone di casa
Luciano Piona. Seduto alla sua destra Filippo Bresaola.

 

I broccoletti in concorso sono stati giudicati al naturale: senza condimenti, cotti nello stesso volume d’acqua e con la medesima presa di sale. A garantire il minuzioso svolgimento delle operazioni è stato chiamato un chef d’eccezione: Isidoro Consolini del ristorante Viola di Torri del Benaco, già stella Michelin.

 

b_400_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_broccoletrto_PIONA_schermata_2014-02-24_alle_10.27.54.png

Lo Chef Isidoro Consolini, già Stella Michelin

 

Consolini ha successivamente dato prova di quanto il broccoletto di Custoza si presti ad essere un ingrediente pregiato nell’elaborazione di piatti gourmet.

“Magic Isi” (com’è chiamato dagli estimatori) ha elaborato addirittura un aperitivo col broccoletto, lo Spribrok: brut, broccoletto frullato, soda, scorzetta di limone e ghiaccio.

Non è stato facile per la giuria riuscire a identificare tutte le qualità organolettiche del gustoso ortaggio che i Produttori del Brocoletto di Custoza hanno sottoposto al giudizio dei giurati.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_broccoletrto_PIONA_schermata_2014-02-24_alle_10.35.44.png

I prodottori del Broccoletto di Custoza

 

Una cosa, comunque, è risultata chiarissima. Pur essendo il territorio deputato alla sua coltivazione delimitato in una piccolissima zona di Custoza, ogni broccoletto aveva qualità e prerogative assai diverse uno dall'altro a secondo del terreno dove ea stato coltivato. Questo rende ancor più prezioso l'ortaggio che prevediamo abbia a diventare nel giro di pochissimi anni una leccornia di assoluto valore nazionale.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_broccoletrto_foto_6.jpg

Il Broccoletto di Custoza
nel suo habitat naturale

 

Gli ospiti hanno poi potuto apprezzare la bravura di Isidoro Consooini che da par sua ha dato, come sempre, il meglio di sè. Sono stati successivamente serviti Broccoletto con zabaione al parmigiano; Raviolo con tuorlo crudo e crema di broccoletto; Filetti di persico del Garda con broccoletto di Custoza e spuma di lievito e, dulcis in fundo, Fiore caramellato con gelato alla vaniglia.

I piatti sono stati abbinati ai vini dell'Azienda Cavalchina Cavalchina: al Custoza Doc 2012, allAmedeo Custoza Superiore 2011 e alle Pergole del Sole 1996. Vini splendidi, al top dell'enologia italiana e da tutti riconosciuti come tali.

 

La nostra pagina 
Gusto e Sapori

b_200_0_16777215_00___images_0-AA.GUSTOSAPORTI_broccoletrto_PIONA_schermata_2014-02-24_alle_11.24.30.png

Link correlati

La nostra pagina sulla Regione Veneto

Come arrivare a Custoza (Sommacampagna)

Il Meteo  

Articoli correlati

Camminando nel Custoza

Il duro dal cuore tenero? Il Broccoletto di Custoza!

Il Broccoletto di Custoza? Che bontà...

Il Gran Galà del Custoza

Custoza e "Altra Garganega"

Il Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook!

 

 

 

 

 

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi