Messaggio

Che Marroni a San Zeno di Montagna...




 

b_500_0_16777215_00___images_0-ACARDINALI_0.AAGIACOMO_MARONI_eventi.jpg

Che Marroni a San Zeno
di Montagna...



Al via il 19 ottobre per tre fine settimana la principale sagra gastronomica del Baldo, la Festa del marrone di San Zeno di Montagna (Vr) D.O.P.
Sono attesi migliaia di visitatori per degustare questo prodotto unico e partecipare alla mostra mercato.

Nel 2013 l'edizione è speciale. Infatti il Marrone di San Zeno D.O.P, un prodotto unico, certificato e riconosciuto, e prezioso  proprio quest’anno celebra i 10 anni della Denominazione di Origine Protetta.  

 

b_500_0_16777215_00___images_0-ACARDINALI_0.AAGIACOMO_MARONI_schermata_10-2456578_alle_14.57.46.png

 

 

È così prezioso che si vende solo in sacchi sigillati e certificati. Per scoprire perché questa non è una castagna qualunque il Consorzio di Tutela dà appuntamento a tutti i curiosi e gli estimatori sabato 19 ottobre a San Zeno di Montagna (VR) per la 41° Festa della Castagna e la 10° edizione della Mostra Mercato del Marrone".

Si tratta del più importante appuntamento dell’anno che richiama migliaia di appassionati: quintali di marroni vengono venduti direttamente dal produttore al consumatore oppure degustati in loco durante il Mercatino dei Sapori.

Arrostito (brustolè) o lessato nell'acqua il Marrone di San Zeno DOP è delizioso da solo ma anche eccezionale ingrediente base di diverse ricette (come il castagnaccio, la confettura, il tronchetto), accompagnato da un boccale di Castanea.



b_500_0_16777215_00___images_0-ACARDINALI_0.AAGIACOMO_MARONI_schermata_10-2456578_alle_14.55.21.png

I Marroni canditi in sciroppo


Si tratta di una speciale birra, frutto di una tradizione che affonda le origini nel Medioevo, all'epoca della dominazione longobarda di San Zeno di Montagna.
È una birra radicata nel territorio e forte nel gusto, che oltre al marrone vede impiegati altri ingredienti locali per creare una bevanda figlia della lavorazione di materie prime autoctone.


 
b_300_0_16777215_00___images_0-ACARDINALI_0.AAGIACOMO_MARONI_birra-castanea.jpg
La birra castanea


 Ma la tradizione gastronomica baldense vanta innumerevoli piatti a base di castagne: il più caratteristico è senza dubbio il minestrone di marroni, rustico e saporito, protagonista di un vero e proprio premio che verrà assegnato a chiusura della manifestazione. La festa proseguirà per tre fine settimana consecutivi: il 19-20 ottobre, il 25-26-27 ottobre e il 2-3 novembre.


Durante la festa sarà possibile anche passeggiare per i castagneti, vero patrimonio naturale: “Siamo particolarmente fieri che grazie al nostro lavoro siano state salvate e recuperate piante di notevole importanza storica e colturale, che possono contare più di 400 anni - afferma il Presidente del Consorzio di Tutela Simone Campagnari -. Grazie al recupero di diversi castagneti abbandonati e al miglioramento di quelli già in produzione la produzione negli anni è aumentata notevolmente, senza perdere nulla in qualità.  


schermata%2010-2456578%20alle%2009.47.04.png


Oggi il Consorzio conta 44 soci, di cui 30 aziende certificate. Da subito ha preteso l’applicazione del disciplinare e del sigillo su ogni sacchetto, con indicato il nome del produttore, in segno di massima tracciabilità e responsabilità verso il consumatore finale. Il nostro Marrone è inconfondibile e l’etichetta sul sacchetto è la sua “carta d’identità”.


Per scaricare il programma : http://www.marronedisanzeno.it/eventi.php

 

Per informazioni
Consorzio di Tutela del Marrone di San Zeno D.O.P.
c/o Comune di San Zeno di Montagna

Via Cà Montagna 11 – 37010 San Zeno di Montagna (VR)
Telefono: 0457285017 ;
Fax: 0457285022

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web: www.marronedisanzeno.it
 
Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi