Messaggio

Magna la Romagna...




 di
Morello Pecchioli
(*)

b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_MORELLO_wine_food_festival_emilia_romagna.png


Nomen omen. Il destino nel nome. Non so quando l’Emilia Romagna ha cominciato ad essere chiamata così, ma sicuramente è stato quando qualcuno ha messo in relazione quella terra benedetta da Dio con i prodotti tipici che vi si producono. Romagna. Magna. Che vuol, sì, dire “grande”, ma anche “magna” terza persona del verbo “magnare”. Verbo esistente in vari dialetti tanto che la Treccani lo definisce “variante di mangiare”. E tutti ormai, dalle Alpi a Capo Passero, pensando ai politici dicono che è tutto un “magna-magna”.

Romagna. Magna. Gnam gnam. Non c’è regione in Italia dove si stia più volentieri seduti a tavola. Anche quando va… in trasferta. Dovreste vedere alla Bit, la Borsa italiana del turismo di Milano, o al Vinitaly di Verona, le corse di amministratori, operatori e giornalisti per conquistare un posto a tavola nel ristorante dello stand dell’Emilia Romagna.


bit.jpg


Del resto quale regione vanta un paniere di 35 tra prodotti Dop e Igp, un infinito patrimonio di tradizioni culinarie e gastronomiche, un’offerta enologica di 21 Doc, la più antica Docg bianca d’Italia e 9 Igt? Senza parlare di “outsider” internazionali del calibro di Parmigiano Reggiano, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e Reggio Emilia, Prosciutto di Parma, Mortadella di Bologna, Piadina Romagnola e Lambrusco…


b_400_0_16777215_00___images_0.DANESI_MORELLO_wine_food_festival_emilia_romagna_-_g.png

 

Adesso l’Emilia Romagna si è inventata anche la migliore occasione per partire alla scoperta di questa terra e dei suoi sapori unici. Tra settembre e dicembre, seguendo gli eventi del Wine Food Festival”, calendario enogastronomico regionale promosso dagli Assessorati regionali al Turismo e all’Agricoltura in collaborazione con Apt Servizi Emilia Romagna, si può partecipare per il quarto anno ai golosi appuntamenti autunnali tra Piacenza e Rimini dedicati alla buona tavola.

Un appuntamento che richiama nella regione oltre un milione e mezzo di appassionati. Una trentina tra sagre, mostre mercato, fiere, degustazioni, immersi nella più autentica atmosfera conviviale e di festa e circondati da luoghi ricchi di storia e cultura, ma anche natura e folclore, attendono i turisti del gusto in questo lungo autunno di sapori.

"L’enogastronomia tipica della nostra regione -  sottolinea Andrea Babbi, amministratore delegato di Apt Servizi -  è una vacanza dentro la vacanza” e costituisce un’opportunità unica per il turista di vivere la nostra terra come un cittadino del luogo e non da estraneo, assaporandone lo spirito e l’atmosfera più veri ed autentici. Oggi l’enogastronomia è sempre più una motivazione di viaggio e il Wine Food Festival si rivolge agli oltre 5 milioni di turisti gourmet che ogni anno scelgono l’Italia come loro meta di vacanza".


0.jpg


"Il Wine Food Festival apre quest'anno con la sagra del tartufo di Sant'Agostino, uno dei comuni terremotati -  continua Tiberio Rabboni, assessore regionale all’Agricoltura -, per testimoniare anche in questo modo la volontà collettiva di ricostruire in quelle realtà una qualità della vita che in Emilia Romagna è una costante in tutti i settori, a partire dalla genuinità e bontà della tavola e delle abitudini alimentari. I prodotti tipici, le tradizioni alimentari e gli antichi processi produttivi tuttora in uso sono gli ideali ambasciatori nel mondo dell’Emilia Romagna e del miglior made in Italy e il Wine Food Festival è una preziosa vetrina per questi ambasciatori.

Oltre 70 i pacchetti soggiorno (infinitamente convenienti per qualità/prezzo) dedicati ai singoli eventi, che permetteranno di scoprire, nello spazio di un indimenticabile fine settimana, i luoghi, le genti, i rituali e le tradizioni che si celano dietro all’inconfondibile sapore dei prodotti tipici emiliano romagnoli e dei piatti più gustosi ed inimitabili di questa regione. Si parte con la Sagra del Tartufo del Bosco di Panfila a Sant’Agostino (Fe)


tartufo.jpg


la Festa della Coppa a Carpaneto (Pc) e il primo appuntamento a Borgonovo Val Tidone con “Val Tidone Wine Fest” Festival dedicato alle eccellenze enologiche e ai borghi più belli della Val Tidone. 


valtidonewinefest%20-.png


 Dopo tre mesi di appuntamenti, il Wine Food Festival 2012 si concluderà domenica 16 dicembre con il “Cicciolo d’Oro” di Campagnola, nel reggiano, tradizionale gara tra norcini che rende omaggio ad una lunga tradizione locale.

Tanti gli eventi assolutamente da non perdere per gli amanti della buona tavola e della tipicità, dal “XV Festival del Prosciutto di Parma” (7-16 settembre)


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_MORELLO_festival_del_prosciutto_di_parma_-.png


a “Enologica”, il Salone del Vino e del Prodotto Tipico di Faenza, /nel ravennate (16-18 novembre), da Mortadella Please e Sfoglia Bologna”, a Bologna e Zola Predosa (4-7 ottobre) a “Il pesce fa festa” a Cesenatico,  nel forlivese (1-4 novembre), passando per la 45a Sagra dell’Uva e del Lambrusco Grasparossa di Castelvetro, nel modenese (15-16, 22-23 settembre), le Fiere del Formaggio di Fossa di Sogliano al Rubicone  (18-25 novembre, 2 dicembre) e Talamello (4, 11 e 18 novembre),


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_MORELLO_formaggi_di_fossa.jpg


 “November Porc…Speriamo ci sia la nebbia” nel parmense (tutti i weekend di novembre) e “Parmigiano Reggiano in mostra nelle Terre di Canossa”, a Bibbiano e Reggio Emilia (22-30 settembre).


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_MORELLO_november_porc_-_il_sito_ufficiale_-.png


Oltre al sito ufficiale della manifestazione che riporta tutti gli appuntamenti, i pacchetti soggiorno dedicati, le schede dei prodotti tipici emiliano romagnoli e tanti spunti per rendere ancora più ghiotto il proprio soggiorno, il calendario del Festival è facilmente consultabile anche su smartphone e tablet (dispositivi compatibili: iPhone, iPod Touch, iPad).


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_MORELLO_lapp_di_citt_darte_per_iphone_-_citt_darte_emilia_romagna_-.png


Aprendo le app Città d’Arte (scaricabile all’indirizzo  e Terme dell’Emilia Romagna (comparirà in sovraimpressione il logo della manifestazione e selezionando "eventi e offerte” si accederà a tutti gli appuntamenti e i pacchetti dell’edizione 2012. 


Link correlati

La Nostra pagina sull'Emilia Romagna

Ente del Turismo dell'Emilia Romagna

Come andare nella Riviera Romagnola

Aeroporto di Forlì "L.Ridolfi"


Emilia Romagna Tourism è su Facebook

Il Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook!

(*) Morello Pecchioli è il Direttore di Goloso&Curioso

Anche Morello Pecchioli  è su Facebook!

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi