Messaggio

Baden-Württemberg: tour enogastronomico




 

Una destinazione per intenditori del nettare di Bacco e veri gourmand: con alcune delle zone vitivinicole tedesche più rinomate, le molte cucine stellate in Foresta Nera e Stoccarda e i prodotti tipici, il Baden-Württemberg è una delle destinazioni gourmet più apprezzate della Germania e promette un viaggio per tutti i sensi.

 

Stoccarda
città del vino

b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_MARTINENGO-GERM_122364119.jh7cqmgs.201002272831stuttgart.jpg


Chi parla di vino nella regione di Stoccarda finisce sempre per spendersi in superlativi, anche perché la produzione locale ottiene spesso premi e riconoscimenti.

I risultati di oggi però hanno origini lontane, le cui radici risalgono al III secolo d.C. quando i romani iniziarono a coltivare la vite sulle colline della regione. Il capoluogo del Baden-Württemberg è l’unica grande città tedesca proprietaria di oltre 17 ettari di vigne (sei in tutto) che si protendono fino al centro della città.

Per coltivare la vite sui fianchi delle colline che formano la conca di Stoccarda, nella metà del XIX secolo si costruirono sentieri e scalinate, le cosiddette Stäffele (oggi ne restano oltre 400 per un totale di 20 km di saliscendi).


05-moenchshalde_weinberglr.jpg


Il calendario degli eventi della città è scandito da numerose feste nel nome di Bacco. La più famosa è lo
“Stuttgarter Weindorf”,  la più grande sagra del vino in Germania. Dal 29 agosto al 9 settembre 2012 nel cuore della città si potranno degustare oltre 500 prodotti delle regioni Baden e Württemberg. 


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_MARTINENGO-GERM_stug.jpg


Sempre al vino è poi dedicato un museo: il “Weinbaumuseum” di Uhlbach, il Museo della Viticoltura che dopo mesi di chiusura torna questa estate a riaprire i battenti. Alla fine del percorso, che porta con tutti i sensi alla scoperta di 2000 anni di cultura enologica, è di prassi provare un buon “Viertele” (un quartino) nell'accogliente enoteca all’interno. Su Facebook il  museo ha una sua pagina. 


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_MARTINENGO-GERM_museo_vino_stoccarda.jpg

Il museo della Viticoltura di Stoccarda


Un ottimo vino va però accompagnato da una buona cucina locale, che a Stoccarda è fatta dalle corpose specialità sveve quali gnocchetti al formaggio (Käsespätzle”), ravioli (“Maultaschen) o gnocchi di patate con crauti (chufpnudeln mit Sauerkraut) da gustare tra i tanti negozi di specialità gastronomiche, come il famoso Markthalle, il mercato coperto in stile liberty nel cuore della città sveva, le trattorie tradizionali o i ristoranti premiati Michelin (ben 17 tra città e regione), perché i mille volti di Stoccarda si incontrano anche sul terreno gastronomico.


hdg.jpg

I classici Schufpnudeln mit Sauerkraut


Infine, poiché comunque siamo in Germania e non si può fare a meno di parlare di birra, imperdibile è l’appuntamento con la Cannstetter Volksfest.

La seconda festa della birra più grande della Germania è in calendario dal 28 settembre al 14 ottobre e dal 1818 promette ancora 17 giorni di festeggiamenti in un’atmosfera vibrante e genuina con 7 tende della birra e 2 del vino.

Per l’occasione l’ufficio del turismo di Stoccarda propone un pacchetto soggiorno di un pernottamento con un ingresso con posto prenotato in una dei tendoni delle birra e molto altro. Per dettagli e prenotazioni del pacchetto: www.stuttgart-tourist.de/festa-della-birra.

Per scoprire i mille volti di Stoccarda e organizzare al meglio il soggiorno: Stuttgart-Marketing GmbH, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , www.stuttgart-tourist.de

 

Foresta Nera
scoperte enologiche
 

Se si pensa alla Foresta Nera le prime cose che vengono in mente sono montagne e boschi. Non molti, infatti, sanno che alla foresta tedesca per eccellenza appartiene anche gran parte della regione vinicola del Baden, che con i suoi 15.400 ettari è la terza più grande della Germania.

Nella zona occidentale della foresta i circa 12.500 ettari di vigneti badensi ne fanno quasi un’area vitivinicola a sé, una sorta di “Foresta Nera enologica”. Suddivisa in nove zone vinicole dal clima differente, questa parte della Foresta Nera produce vini eccellenti, i più famosi dei quali sono i Burgunder rossi e bianchi di altissima qualità, come Müller-Thurgau e Gutedel.


foresta-nera4.jpg

Un classico paesaggio
della Foresta Nera


Con i suoi vigneti e le sue piccole aziende vinicole la parte occidentale della regione è una destinazione privilegiata per coloro che apprezzano un bicchiere di buon vino. Seguendo la "Badische Weinstraße”, la strada che percorre le zone viticole del Baden, si può scoprire la viticoltura della Foresta Nera in macchina, in bicicletta o a piedi lungo un percorso di 160 chilometri che da Baden-Baden porta fino a Weil am Rhein, alla frontiera con la Svizzera.

 

start_seite_10.jpg

La cartina della Badische Weinstraße 


Per scoprire e gustare i vini della regione non c’è niente di meglio delle “Straußenwirtschaft” o “Besenwirtschaft”, per dirla alla badense, ossia le piccole osterie o cantine di produttori locali che fino alla fine di ottobre servono vini regionali o vino novello, accompagnati da specialità fatte in casa in un ambiente rustico e piacevole, dove si respira la genuina ospitalità del luogo.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_MARTINENGO-GERM_herbst08-175.jpg


Per chi ama il buon vino ma anche le camminate, l’ente del turismo della Foresta Nera propone diverse formule per “pacchetti soggiorno” che prevedono percorsi, pause e degustazioni tra le colline e i vigneti della regione, con pernottamento in villaggi e tenute tipici e trasporto bagagli.

Tre pernottamenti liberi dal bagaglio con l’unica preoccupazione di riempirsi gli occhi di natura camminando tra vigneti e boschi e fermarsi per una degustazione  lungo i sentieri escursionistici ben segnalati tra Offenburg e la valle del fiume Rench costano 165 Euro a persona in camera doppia. Per maggiori informazioni e prenotazioni: Schwarzwald Tourismus, tel. 0049 (0)761 8964693, www.forestanera.info.

 

Baden-Baden: cultura, benessere
e paradiso per buongustai


Elegante stazione termale famosa in tutto il mondo, Baden-Baden offre cultura e benessere per anima e corpo. Nell’elegante cittadina circondata dal verde della Foresta Nera  lo stare bene non passa solo dagli esclusivi bagni termali e hotel, dall’atmosfera rilassante e piacevole del centro storico e dagli indirizzi culturali di portata mondiale (dai musei al teatro dell’opera fino all’ippodromo) ma anche dall’eccellente offerta enogastronomica.

Ai buongustai Baden-Baden regala un’eccellente cucina stellata e una delle zone vitivinicole più rinomate della Germania. A vantare il marchio Michelin in città sono il Park-Restaurant del Brenners Park-Hotel & Spa (2 Stelle) lungo il magnifico parco e giardino botanico Lichtentaler Allee e Le Jardin de France (1 Stella) dalla suggestiva terrazza interna.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_MARTINENGO-GERM_wintergarten-restaurant-1.jpg

Il Park-Restaurant
del Brenners Park-Hotel & Spa 


Per gli amanti della bevanda di Bacco si apre la regione del “Rebland”: la soleggiata regione vitivinicola a pochi chilometri dal centro storico di Baden-Baden è sinonimo di raffinatezza enogastronomica. Nella splendida cornice dei vigneti che sembrano perdersi a vista d'occhio, i ristoranti invitano a scoprire il lato più genuino della gastronomia regionale e a degustare il nettare delle uve che crescono rigogliose sui dolci pendii intorno alle località di Steinbach, Varnhalt e Neuweier.


b_450_0_16777215_00___images_0.DANESI_MARTINENGO-GERM_rl003.jpg



Da queste parti non c’è niente di più semplice (e piacevole) che combinare la cucina tradizionale con i vini autoctoni, come il profumato Riesling, il fruttato Spätburgunder o il particolare “Eiswein”, il vino ottenuto dalla vinificazione di uve esposte alle prime gelate.

Allora perché non imparare a preparare i piatti della cucina regionale e gourmet da accompagnare con i vini badensi? A offrire corsi di cucina per aspiranti cuochi o semplici appassionati della buona tavola sono il Park-Restaurant del Brenners Park-Hotel & Spa (www.brenners.com), Le Jardin de France (www.lejardindefrance.de). e il Ristorante nel castello Neuweier nella regione del Rebland (www.baden-baden.de).


b_450_0_16777215_00___images_0.DANESI_MARTINENGO-GERM_bernhards_4.jpg

I titolari de Le Jardin de France
 Sophie & Stéphan Bernhard


OFFERTA SOGGIORNO – 2 pernottamenti con colazione, ingresso alle Terme di Caracalla (2 ore) e visita al Casinò a partire da 144 Euro p.p. in camera doppia. Per maggiori informazioni e prenotazioni: Baden-Baden Kur & Tourismus GmbH, tel.: 0049 (0)7221 275256, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , www.baden-baden.de.

Per maggiori informazioni sull’offerta turistica del Baden-Württemberg:www.tourism-bw.com.         

 

COME ARRIVARE

 

Baden-Baden è facilmente raggiungibile dall’Italia in auto, treno e aereo. In particolare l’Aeroporto di Karlsruhe/Baden Baden (FKB) è collegato a Roma Ciampino con voli diretti Ryanair - www.ryanair.com.

L’Aeroporto di Stoccarda - www.stuttgart-airport.com - capoluogo del Land e punto di partenza ideale per raggiungere le diverse regioni turistiche, dal Lago di Costanza alla Foresta Nera, è ottimamente collegato all’Italia. Durante l’orario estivo (fino a ottobre 2012) Airberlin vola da Catania, Firenze, Napoli, Olbia, Palermo, Rimini e Venezia - www.airberlin.com, Germanwings da Bari, Cagliari, Catania, Lamezia Terme, Roma, Treviso e Milano (dal 10 settembre), www.germanwings.com, e Lufthansa da Milano - www.lufthansa.com.

Link correlati

Dove siamo nel Mondo                    

Documenti prego! 

Il Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook!

 

Il Baden-Württemberg
in breve

La regione del Baden-Württemberg, nel sud-ovest della Germania, confina con Francia e Svizzera ed è facilmente raggiungibile dall’Italia in macchina, treno o aereo. Uno dei Länder più popolosi del Paese, il Baden-Württemberg vanta diversi primati: è la regione con il maggior reddito pro-capite della Germania e quella con il miglior sistema scolastico, ed è conosciuta per l’eccellente offerta culturale, così come per la lunga tradizione termale, i vini e la cucina gourmet.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_MARTINENGO-GERM_baden-wrttemberg_mappa_-_google_maps_-_google_chrome_2012-07-31_19-45-58.png

La mappa satellitare del Baden-Württemberg

 

Una delle aree più visitate della Germania, offre una grande varietà di panorami e paesaggi, che vanno dagli incontaminati boschi della Foresta Nera alla vivacissima Stoccarda, fino al Lago di Costanza. Che si tratti di una vacanza-benessere o di ferie attive fatte di sport e movimento, soggiorni con bambini in hotel “kids-friendly” o vacanze culturali, esperienze culinarie o grande shopping, il Baden-Württemberg vi aspetta. Per maggiori informazioni sulla regione e sulla sua offerta turistica: www.tourism-bw.com. 


Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi