Messaggio

Consorzio Valtenèsi: l'onda rosa a Vinitaly 2019




Consorzio Valtènesi, l’onda rosa
arriva a Vinitaly 2019

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-A_10.VALTENESI_rosa1.jpg 

Valtenesi (Bs) - Vinitaly in rosa per il Consorzio Valtènesi, che sbarca a Verona dal 7 al 10 aprile dopo un 2018 di grandi successi. Lo scorso anno è stato infatti coronato dalla conquista dei Tre Bicchieri del Gambero Rosso per il Valtènesi Molmenti (millesimo 2015) dell’azienda Costaripa di Moniga, che ha anche ottenuto il premio per il Miglior Rosato d’Italia istituito per la prima volta proprio in questa occasione dalla redazione del Gambero Rosso.

“Ci riempie d’orgoglio il fatto che un Valtènesi sia stato il primo rosé in assoluto ad ottenere uno dei più importanti riconoscimenti del mondo del vino italiano – spiega il Presidente del Consorzio Valtènesi Alessandro Luzzago -. Un traguardo che sta a testimoniare la grande crescita compiuta dal nostro territorio nel giro degli ultimi anni”.

alessandro%20luzzago.jpg

Il Presidente del Consorzio
Valtènesi Alessandro Luzzago.


Da qui la spinta per una vera e propria onda rosa” che ha visto il Valtènesi tra i fondatori di Rosautoctono, il nuovo Istituto del Vino Rosa Autoctono Italiano nato a Roma il 26 marzo dalla partnership con altri cinque consorzi di tutela di grandi rosati Doc italiani da uve autoctone (Chiaretto di Bardolino, Cerasuolo d’Abruzzo, Castel Del Monte e Salice Salentino e Cirò).

La prima uscita ufficiale di Rosautoctono è prevista priprio a VInitaly 2019 con uno spazio al padiglione 4- stand G3 nel quale sarà naturalmente presente anche il Consorzio Valtènesi.


Sulla scorta di questo importante traguardo, il Valtènesi si proporrà al  pubblico di Vinitaly lunedì 8 alle 11 una grande degustazione nella Sala Polivalente del Palaexpo Regione Lombardia (Stand E4- D-2-13): nel corso dell’incontro il Consorzio presenterà in anteprima la nuova immagine consortile, elaborata in questi ultimi mesi con un importante progetto che avrà come base cinque illustrazioni di Gianluca Folì, ognuna rappresentativa di un aspetto peculiare del territorio e dei vignaioli della Denominazione Valtènesi. 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-A_10.VALTENESI_vvv.png
                                   Il logo di Vinitaly 2019.


Verrà inoltre annunciata ufficialmente la dodicesima edizione di Italia in Rosa, in programma nel Castello di Moniga del Garda (Bs) dal 7 al 9 giugno: la prima importante vetrina nazionale per il neonato Istituto del Vino Rosa, che vedrà una grande partecipazione di tutte le realtà territoriali coinvolte.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-A_10.VALTENESI_ccc.png

Il Castello di Moniga del Garda.


Altro appuntamento da segnare in agenda è quello di martedì 9 con il San Martino della Battaglia Doc, piccola ma preziosa chicca enoica della riviera bresciana del Garda tutelata dal Consorzio Valtènesi: alle 15.30 sempre in Sala Polivalente la degustazione “Vino e Storia del San Martino della Battaglia- 160 anni insieme”, durante la quale verrà lanciato il nuovo evento di promozione della denominazione, una camminata tra i vigneti con degustazioni nelle cantine e nella famosa Torre di San Martino già fissata per domenica 16 giugno. 

  a1.png
Rinnovato anche lo stand istituzionale (Palaexpo Regione Lombardia B9) concepito come un grande banco d’assaggio con una vasta rappresentanza di etichette del territorio, dai Chiaretti della Valtènesi fino ai rossi della doc Riviera del Garda Classico passando per  San Martino della Battaglia.


Link correlati

ll Gazzettino del Viaggiatore su Facebook!
Anche il Consorzio Valtenesi è su Facebook...

Giacomo Danesi, Direttore del Magazine
Il Gazzettino del Viaggiatore, è socio Neos.

  b_150_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-ENTELA_neos_1.png

http://neosnet.it/
 

 

 

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi