Messaggio

Aforismi di viaggio




 

AFORISMI DI VIAGGIO

b_500_0_16777215_00___images_0.AEDITORIALE_schermata_03-2456380_alle_09.57.51.png

 

 di
Giacomo Danesi

schermata%202014-11-17%20alle%2017.00.52.png

 

No, questa volta non vi propongo una meta esotica, ma un viaggio fantastico attraverso gli aforismi. Cos'è un aforisma? Un aforisma o aforismo (dal greco aphorismós, definizione), leggo su Wikipedia, è una breve frase che condensa - similmente alle antiche locuzioni latine, un principio specifico o un più generale sapere filosofico o morale.

Secondo Karl Kraus, uno dei più sapienti creatori di aforismi, un aforisma o è una mezza verità o è una verità e mezza. Come quando affermava che i giornalisti scrivono perché non hanno niente da dire, e hanno qualcosa da dire perché scrivono. Vogliamo insieme scoprire i più bei aforismi riferiti ai viaggi? Allora si parte!

 b_500_0_16777215_00___images_0.AEDITORIALE_schermata_03-2456380_alle_09.27.48.png

La tomba di Karl Kraus sepolto
nel cimitero di Vienna

Un certo Wek di W.A.M., mi scuserete se vi dico che non so chi sia, affermava che: “Un uomo di talento mediocre rimane sempre mediocre sia che viaggi o no; ma un uomo di talento superiore va in rovina se rimane sempre nel medesimo posto."  Ben detto!

 

b_500_0_16777215_00___images_0.AEDITORIALE_schermata_03-2456380_alle_10.00.55.png

Appunti di viaggio

“L’avventura è un concetto arcaico. Con i telefonini cellulari l’avventura non è più possibile.” Cosi affermava convinto Werner Herzog. Come dagli torto? Ti trovi sull'Everest, schiacci un pulsante e chiede alla moglie se il bambino ha ancora il raffreddore, e tu questa la chiami avventura?

 

b_500_0_16777215_00___images_0.AEDITORIALE_schermata_03-2456380_alle_09.34.09.png

Il regista Werner Herzog
ripreso sul set

 

Il viaggio come fuga dalla realtà quotidiana? Perché no? Allora quale migliore aforisma di questo può identificare meglio il concetto? Eccolo: “ A ciascuno di noi il fato ha destinato una donna. Se riusciamo a sfuggirle siamo salvi.” Citato dal New York Times.

“Restare a casa propria è una negligenza di cui, presto o tardi, si verrà puniti.” Non conosco l'autore di questo aforisma, ma mi fa capire quanto abbia ragione.

 

b_500_0_16777215_00___images_0.AEDITORIALE_schermata_03-2456380_alle_10.08.23.png

Due tuareg con il velo di colori diversi. Quello con il velo bianco
è un tuareg comune; quello con il velo di colore 
taghelmust,
ovvero di colore indaco, è
un tuareg più nobile.

Un giorno chiesi a un viaggiatore di deserti il perché di quella scelta di viaggio. La sua risposta? "Per nascondermi." Un proverbio Tuareg recita così: “Se vuoi nasconderti vai nelle tue grandi città. Qui ciascuno è una persona visibile.”  Forse è per questo che noi viviamo male nelle nostre città?

Nemmeno di questo aforisma ricordo il nome dell'autore, ma certo doveva aver viaggiato molto. Eccolo: “In viaggio, il caso non è mai di cattiva compagnia.”

 

b_500_0_16777215_00___images_0.AEDITORIALE_schermata_03-2456380_alle_09.39.31.png

Il giornalista e scrittore Luca Goldoni

“Chi non ha mai viaggiato è pieno di pregiudizi”, così Luca Goldoni. Verità sacrosanta. Chi ha viaggiato è sicuramente più tollerante verso gli altri. E anche verso se stesso.

Grande Henry Miller quando affermava convinto che: “All'estero, mi sento a casa mia”.

 schermata%2003-2456380%20alle%2009.42.09.png

Henry Miller, scrittore, pittore, saggista
e reporter di viaggio statunitense

 
Curioso è interessante questo aforisma di Milton Berle, comico, attore e conduttore televisivo statunitense: "Sono appena tornato da un viaggio di piacere: ho accompagnato mia suocera all’aeroporto."

“I viaggi sono la parte frivola della vita delle persone serie e la parte seria delle persone frivole”. Giù il cappello davanti a Madame Sophie Swetchine, autrice di questo aforisma. 

 

schermata%2003-2456380%20alle%2009.48.42.png

Un ritratto di Madame
Sophie Swetchine

 

Di autori anonimi, per me, sono questi aforismi. “Andarsene è vincere la propria causa contro l'abitudine.”

E di rimando “Non prendete mai l'andata e ritorno.” Ah, sì? E quando devo tornare a casa?

Quando in vacanza la tua faccia assomiglia a quella della foto del passaporto, è ora di tornare a casa. Così  scrisse un giorno
Erma Bombeck, l'umorista americana.

 

b_500_0_16777215_00___images_0.AEDITORIALE_schermata_03-2456380_alle_09.52.41.png

"Ametrano, rifatti la foto
che sei peggiorato..."


Questa gustosissima scena cinematografica con l'attore Carlo Verdone rende bene l'idea della frase di Erma Bombeck.

Sono migliaia e migliaia gli aforismi di viaggio e non che meriterebbero una citazione. Impossibile darne testimonianza.

Termino con una aforisma di un anonimo che nella sua crudezza ben espone la drammatica situazione nella quale ci troviamo economicamente di questi tempi. Eccolo: "Clamoroso! Operaio disoccupato beve per errore una coppa di Champagne!"  Amen.




Il Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook...

 

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi