Messaggio

Piante e animali perduti





I bambini riscoprono la natura sabato 
29 e domenica 30 settembre 2012 a
“Piante e Animali Perduti”

image001.jpg

OCABELLA PRIMO 
CONCORSO PER OCHE

1. La Fattoria in piazza con tante razze storiche e lezioni di mungitura. L’angolo dei Giochi antichi e il Torneo del gioco della Campana. 

2. Affitta una gallina ovaiola. Somarelli e pecore per tosare i prati.  La Sanremo dei galli, gara canora tra galli italiani. 

3. Asinodays: prendi la patente per guidare l’asino! 

A chi andrà la fascia della più bella? Penne bianche e becchi gialli in perfetto ordine, le oche sfilano a Ocabella, primo concorso per oche, sabato 29 e domenica 30 settembre 2012 a Piante e Animali Perduti, un’originale manifestazione, che si tiene a Guastalla (Re), dedicata alla riscoperta di fiori, frutti, piante e animali del passato.

Ocabella è uno dei tanti appuntamenti curiosi organizzati per avvicinare in modo divertente i bambini al mondo degli animali e far scoprire loro tutti i segreti della natura. Nella Fattoria didattica i più piccoli impareranno “dal vivo” da dove arrivano latte e uova. Special guest della manifestazione sarà l’asino, compagno di tante simpatiche attività, dall’Asinobus, ad Asino chi legge, a Ciak si raglia!, mentre i galli si sfideranno in una gara canora a colpi di chicchirichì.

 

Scoprire la natura con
la Fattoria in piazza

b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_EIDOS_ASINIEOCHE_guastallapiazzamazzini.jpg


Qualche staccionata in legno, un po’ di paglia e la piazza del centro storico di Guastalla si trasforma in un’aia. Galli, galline, capre, pecore, asini, cavalli, mucche daranno vita a una vera e propria fattoria in città, dove i bambini potranno conoscere da vicino gli animali da fattoria e quelli di razze antiche come l’asino romagnolo e il docile asino Miccio Amiantino, i triganini modenesi, una particolare razza di piccioni, la gallina padovana, gli agnellini massesi.


rossa%20reggiana.jpg


Non mancheranno i maialini dall’aria buffa e simpatica, come la mora romagnola e la cinta senese e mucche dallo sguardo dolce e tenero, come la bianca modenese e la rossa reggiana, che dà un latte buonissimo da cui si ricava un Parmigiano Reggiano particolarmente pregiato.


vagna_22.jpg


Un vero e proprio ritorno alla natura, in cui i più piccoli avranno la possibilità di scoprire dal vivo da dove arriva il latte che trovano al mattino in tavola, anche grazie a delle dimostrazioni pratiche di mungitura. E per chi volesse portarsi a casa una vera gallina ovaiola e avere ogni mattina uova fresche c’è l’iniziativa “affitta una gallina ovaiola”: costo 63 euro al mese, 180 euro per il riscatto.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_EIDOS_ASINIEOCHE_ovaiola.jpg


I lavori di sfalcio saranno eseguiti alla perfezione da somarelli e caprette, che si potranno affittare per avere un prato tosato a regola d’arte. Sabato 29 e domenica 30 settembre 2012 si terranno anche delle dimostrazioni di bio-manutenzione, realizzate con asini e capre che, brucando l’erba, daranno sfoggio della loro arte realizzando un “taglio” del prato del tutto naturale, all’insegna di un vero risparmio energetico.

 

La sfilata delle Oche
e la Sanremo dei Galli


oca.jpg



A chi andrà la fascia della più bella? L’oca bianca di Cotignola e Bagnacavallo, tipica razza romana o romagnola sfiderà le colleghe di Lomellina,  grigia di Padova,  pezzata veneta, piacentina, friulana, al primo concorso per oche, Ocabella, sfilando davanti al parterre di Piante e Animali Perduti. Una giuria di esperti premierà la più bella per piumaggio e struttura fisica.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_EIDOS_ASINIEOCHE_oche_a_monte_urpinu.jpg


Sarà invece una competizione a colpi di chicchiricchì quella che si terrà domenica 30 settembre 2012: la piazza principale di Guastalla ospiterà la settima gara nazionale canora riservata ai galli italiani. Una sfida tra razze autoctone come polverara, ancona, livorno, padovana, siciliana, piemontese, modenese, robusta maculata.


a.gallo%20giada.jpg


I giudici valuteranno durata, potenza e “virilità” del canto dei galli, che avranno dieci minuti per esibirsi e mostrare la propria capacità canora. Saranno premiati i tre galli che avranno esibito il canto più persistente.

 

Giochi per tutti 

Un salto indietro nel tempo. I bambini potranno provare quaranta antichi giochi proposti da Pianeta Verde e cimentarsi nel II° Torneo del gioco della campana (o della settimana) con mamma e papà. Potranno partecipare squadre composte da un bambino e un genitore. A ogni squadra sarà consegnato un sassolino, arma per contendere la vittoria alle altre famiglie.


b_450_0_16777215_00___images_0.DANESI_EIDOS_ASINIEOCHE_giochi_antichi.jpg


Le iscrizioni si terranno nei giorni della festa direttamente all’area giochi antichi, dove si svolge il torneo. In premio tante piante, fiori e prodotti tipici che caratterizzano questa singolare manifestazione. I tornei si svolgeranno nel pomeriggio di sabato, nella mattina e nel pomeriggio di domenica e ogni torneo avrà un vincitore.

 

Asino Days


Spesso trascurato e deriso l’asino diventa protagonista di Piante e Animali Perduti con Asinodays, due giorni di attività ed eventi ricreativi e formativi che ruotano attorno alla figura dell’asino.


asino2.jpg


A Priapo, figlio di Dionisio e di Afrodite, il cui culto fu introdotto in Grecia ai tempi di Alessandro Magno gli antichi consacrarono un animale che nel sentore comune rappresenta la stupidità: l’Asino! E, udite udite, lo stesso era considerato il simbolo della lussuria bestiale. Attenti, dunque, a dare dell’asino a chicchessia!


asino%20amiantino.jpg


Un trenino ecologico, l’asino bus, accompagnerà i bambini lungo tutto il percorso della festa, presentando tutte le iniziative. La Fattoria accoglierà razze molto particolari come l’asino romagnolo e sarà indetta una votazione per eleggere l’asino più bello.

Uno speciale percorso a ostacoli attende tutti i bambini che vorranno prendere il “patentino asinino”, mentre in “Acrobatic Asino " i bambini verranno coinvolti individualmente o a coppie in esercizi di equilibrismo sul dorso di un asino e potranno poi partecipare a una passeggiata fino al Po in compagnia di questi simpatici animali.

Tutto sugli asini anche nell’angolo riservato alla lettura: “Asino chi legge” presenta tutte le pubblicazioni con tema asinino.


asino-chi-legge-cover.jpg


Ci si potrà poi divertire con “Ciak si raglia”, un concorso fotografico a tempo. Ai bambini partecipanti verranno consegnate delle macchine fotografiche con le quali potranno scattare foto agli asini presenti in fiere. Le foto verranno immediatamente stampate ed esposte: al termine dei due giorni verrà premiata la più bella con un grande peluche a forma di asino. 

Info: UIT Informazione e Accoglienza Turistica, strada Gonzaga 37/e, Guastalla (RE), tel. 0522 219812,  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; www.pianteeanimaliperduti.it.

 

IL PROGRAMMA

Link correlati

La nostra pagina sulla Regione Emilia Romagna

Il Comune di Guastalla

Il Meteo

Come arrivare

 

Il Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook!

 


Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi