Messaggio

Boemia Occidentale: il fascino dei Castelli





CURIOSITA’ E RARITA’
BEN CUSTODITE

 

In Boemia occidentale, il complesso di Becov è la risultanza di più castelli e palazzi collegati tra loro, testimoni di epoche, glorie e interventi architettonici diversi.

                                                       becov_nad_teplou.jpg

Uno dei Castelli che compongono
il complesso di Becov


Completamente restaurato, il complesso vanta collezioni pregevoli di dipinti e arazzi ma soprattutto è celebre per il preziosissimo reliquario di San Mauro, rinvenuto nel 1985 dopo 40 anni di ricerche proprio sotto il pavimento della cappella del castello.

Tra i gioielli di Kynzvart, la biblioteca del Cancelliere Klemens Wenzel Nepomuk Lothar von Metternich-Winneburg-Beilstein, tra le più importanti d’Europa, con i suoi oltre 24.000 tomi. Tra questi, anche un raro frammento del Vecchio Testamento riconducibile all’VIII secolo.


 

kynzvart_knihovna.jpg
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Lo scrittorio di Alexandre Dumas


Nel castello, tra glimmensi tesori della biblioteca, c'è anche uno manoscritto di Bernard de Clairvaux, cistercense, e fondatore dell'abbazia di Clairvaux (XIII secolo), e un manoscritto del celebre drammaturgo spagnola Lope de Vega.

Interessantissimo lo scrittoio di Alexandre Dumas, che passò un solo giorno in Boemia nel 1866. Tra i 45 manoscritti dello scrittore, di rilievo un inciso poco conosciuto del suo Giulietta e Romeo. 

Ma ad attirare l’attenzione del pubblico è anche l’insolita collezione di curiosità, molte delle quali appartenute o riconducibili a Napoleone Bonaparte.

A Svihov da non perdere il magnifico soffitto a cassettoni in stile rinascimentale che sovrasta la sala da ballo e l’armeria, le cucine del castello, le prigioni e la galleria con capolavori gotici. 


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_REP.CECA_CASTELLI_svihov.jpg

ll Castello di Svihov 
 

A bordo di un trenino turistico, i cui binari calcano un percorso suggestivo tra i paesaggi della Boemia centrale, lungo il fiume Sazava, si giunge al castello di Cesky Sternberk, gioiello tra le fortezze boeme, disteso elegantemente sulla sua rupe vista acqua.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_REP.CECA_CASTELLI_cesky_sternberk.png

Il Castello di Cesky Sternberk


Nel castello di Loket sono conservati porcellane e vetri, un meteorite di 108 kg ritrovato nel 1775 nel locale pozzo e diversi ricordi di Johann Wolfgang von Goethe.

 

b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_REP.CECA_CASTELLI_loket.jpg

Il Castello di Loket
 

Imperdibile nel Castello il Museo della Tortura!


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_REP.CECA_CASTELLI_museo_tortura.jpg


Il castello romantico di Ploskovice è circondato da un vasto parco di chiara ispirazione francese, alla “Versailles” per intendersi. Vanta una curiosità interessante: nello scantinato dell’ala meridionale nasconde una grotta artificiale con fontane di conchiglie e statue degli Atlanti.


 b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_REP.CECA_CASTELLI_ploskovice_castle_.png

Il castello romantico di Ploskovice


Curiosità anche al castello di Zakupy, nella regione di Liberec. Un ascensore della ditta Ringhoffer, datato 1870, e la cappella intitolata a San Francesco d’Assisi, che nel 1900 ospitò le nozze di Francesco Ferdinando d’Asburgo-Este.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_REP.CECA_CASTELLI_zakupy.jpg

Il Castello di Zakupy

Inoltre, il maniero vanta la più grande collezione di affreschi del XIX secolo mai conservata nei castelli boemi, a firma di Josef Navratil.


zakupy1853.jpg

Il Castello di Zakupy in una stampa 
 

A guardia del castello, alloggiati nel fossato, niente meno che degli orsi…

 

Nel castello di Bitov è stata recentemente restaurata la storica cucina, che a un certo punto il barone Jiri Haas aveva destinato alla preparazione dei pasti per i suoi… 200 cani! Delle bestiole, viziate e ben nutrite, si prendevano cura ben 15 persone.


6913215-castello-di-bitov-repubblica-ceca.jpg

Il castello di Bitov


Al castello di Krivoklat sono possibili visite guidate speciali per non vedenti, cui è data la possibilità di toccare oggetti e reperti e di orientarsi nel maniero grazie a un modellino.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_REP.CECA_CASTELLI_krivoklat.jpg

Il  Castello di Krivoklat

Nella fortezza di Zirovnice,in Vysocina, è documentata la storia della lavorazione di bottoni in madreperla, per la quale la località era nota fin dal 1864.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_REP.CECA_CASTELLI_zirovnice.jpg

La Fortezza di Zirovnice


Notevole anche la raccolta di 130 diversi macchine per cucire storiche.

Sempre in Vysocina, il castello di Pribyslav ospita l’insolito Museo dei pompieri.


1.png

Due oggetti del
Museo dei Pompieri


Tra tanti castelli seriosi, lasciatecene citare uno divertente (si fa per dire!). E’ il castello della paura DraXmoor di Dolni Rozinka, attrazione turistica che sposa fantastico e horror, dove perdersi nei sotterranei, assaggiare pozioni magiche, incontrare personaggi inquietanti…


draxmoor%20di%20dolni%20rozinka.gif


E per continuare a giocare, ecco il castello di Hruba Skala che da un lato offre una ricostruzione fedele della vita nel Medioevo con ambientazioni storiche, mercati, figuranti, artisti di strada.


b_500_0_16777215_00___images_0.DANESI_REP.CECA_CASTELLI_castello_di_hruba_skala.jpg

 Il Castello di Hruba Skala 

Dall’altro regala ai bambini aree dedicate alle fiabe e alle leggende ceche e un campo sportivo intitolato “Alla conquista del castello” con tiro con l’arco, trampolini, discese con funi, ponti tibetani e molte altre avventure per cavalieri senza macchia.

 Info: Ente Nazionale Ceco per il Turismo
Via G. B. Morgagni 20, 20129 Milano 

Tel.:+ 39 02 20422467  - Cell.: +39 340 5341455        

http://italy.czechtourism.com  

Link correlati 

Dove siamo nel Mondo        

Documenti prego! 

 

Articoli precedenti 

Praga: la Città d'Oro e le sue maratone

Repubblica Ceca: le radici cristiane

Moravia Meridionale: sulle orme della Fede

Sulle orme di San Giovanni Nepomuceno 

Praga Caput Mundi 

Il Patrimonio dell’Unesco nella Repubblica Ceca

Il Paradiso Boemo

 Come arrivare

La compagnia aerea di bandiera è Czech Airlines - CSA(ww.czechairlines.it). Praga dall'Italia si raggiunge inoltre con Wizzair (www.wizzair.com), Wind Jet (www.volawindjet.it), Easy Jet (www.easyjet.com), Air One (http://flyairone.com) e Smartwings(www.smartwings.com). Per Brno c'è invece Ryanair (www.ryanair.com/it).

 Oltre che in aereo si può andare in auto. 

Per chi viaggia in automobile la strada più breve passa attraverso il Brennero per poi proseguire in Austria verso  Innsbruck, e la Germania verso Monaco di Baviera e Ratisbona fino alla frontiera. Un secondo itinerario, da preferire nei periodi di affollamento del Brennero, passa per la Svizzera attraverso il valico di Como-Chiasso, prosegue verso il lago di Costanza e passa da Norimberga. Per chi invece deve  raggiungere Brno - il capoluogo della Moravia -, la strada più breve passa da Tarvisio attraversando l’Austria in direzione di Vienna. 

In pullman

Studentagency (www.studentagency.cz)
Eurolines (www.eurolines.it
Tourbus (www.tourbus.cz

Su Facebook!  

Ente Nazionale Ceco per il Turismo 

Repubblica Ceca e Slovacchia in Foto   

Il Gazzettino del Viaggiatore 


Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi