Messaggio

Spedizione nella terra di Franz Josef Land




 

 Crociera Spedizione
Nell'Arcipelago del Grande Nord

isole_russia.jpg

  

La Terra di Francesco Giuseppe è un arcipelago a nord della Russia, nel cuore dell'Oceano Artico, a est delle Isole Svalbard e a circa 1.000 km dal Polo Nord.

Formato da 191 isole coperte dal ghiaccio, copre una superficie di oltre 16.000 kmq ed è in gran parte disabitato.
 

b_450_0_16777215_00___images_FRANJOSEF_800px-franz_josef_land_aug_2011.jpg


L'Arcipelago Franz Josef Land in una immagine
satellitare ripresa nel giugno 2011 
 

L'arcipelago fu scoperto nel 1873 da due esploratori austriaci, Payer e Weyprecht che gli diedero appunto il nome del'Imperatore austro-ungarico Francesco Giuseppe I d'Austria. Trattandosi di una spedizione privata non fu possibile annettere le isole all'Austria-Ungheria. Annessione che invece fu fatta dall'Unione Sovietica nel 1926. Vi si insediarono pochissime persone addette a scopi di ricerca scientifica e militari e da allora l'arcipelago è parte integrante del territorio russo.
 

franz_joseph_land_1874_25_silb._kr._red.jpg
Localpost Franz Joseph Land 1874


La storia, invero affascinante e complicata la potete leggere in
questo link.

L'accesso alle navi e' consentito solo nei mesi estivi e dietro rilascio di permessi speciali.

L'origine dell'arcipelago e' vulcanica e sebbene il terreno sia ricoperto dal ghiaccio si possono trovare aree con muschi e licheni.
 

b_450_0_16777215_00___images_FRANJOSEF_licheni.jpg


La parte nord-orientale è interamente coperta dalla calotta polare artica e solo attorno alle isole più meridionali il ghiaccio si ritira durante l'estate.

La temperatura media annuale è di -13 gradi centigradi, in estate oscilla tra 0 e 3 gradi. Le precipitazioni sono frequenti ma per lo più concentrate in primavera ed autunno. 

La fauna locale è tipica delle latitudini piu' settentrionali: trichechi, volpi artiche, orsi polari. Nelle acque si possono trovare beluga mentre numerose sono le colonie di diverse specie di gabbiani che qui nidificano.

PROGRAMMA 

1 giorno - Imbarco sulla nave a Kirkenes e partenza alle 16:00.

2 giorno - Arrivo e sosta nei pressi di Murmansk.

3 e 4 giorno - Navigazione verso la Terra di Francesco Giuseppe.

5 giorno - Sbarco a terra a Bell Island, vicino all'Eira Lodge, la stazione di Leigh Smith. La navigazione continua verso Cape Flora sulla Northbrook Island, sito importante nella storia delle esplorazioni polari. Sulle scogliere alle spalle di Cape Flora e' possibile l'osservazione di numerose colonie di uccelli che qui nidificano. Sbarco con gommoni a Gunther Bay dove maggiore è la possibilita' di incontrare trichechi.
 

b_500_0_16777215_00___images_FRANJOSEF_il_viaggio_-_fo.png


 6 giorno - Rubini Rock, nella Tichaia Bay della Hooker Island, è dimora di una infinità di colonie di uccelli addossate alle pareti rocciose. La regione è normalmente popolata da diverse specie di foche, orsi polari, balene groenlandesi. Visita alla stazione di ricerche Sedov.
 

b_450_0_16777215_00___images_FRANJOSEF_orso_polare.jpg
The Barents Sea


7 giorno
- Se le condizioni del ghiaccio nel British Channel lo consentono si prova a navigare verso Cape Norvegia sulla Jackson Island, dove gli esploratori Nansen e Johansen trascorsero l'inverno dopo avere abbandonato la loro nave Fram.

8 giorno - Sempre dipendendo dal ghiaccio, si naviga alla volta di Rudolf Island, l'isola più settentrionale dell'arcipelago, oppure di Apollonia Island, abitata da colonie di trichechi. In alternativa si sbarca con gommoni ad Alexandra Island. 
 

b_450_0_16777215_00___images_FRANJOSEF_060822_dsc1373.jpg


 9 giorno - Camp Ziegler, sull'Alger Island, conserva resti delle spedizioni di inizio 900. L'isola presenta uno splendido panorama, circondata da montagne con ghiacciai. Un insolito fenomeno geologico è visitabile a Champ Island: sfere di roccia perfette dal diametro di un metro.
 

sfere.jpg


10 giorno
 - Condizioni meteo permettendo si sbarca nel primo mattino a Cape Tegethoff o a Wilczek Island nel sud dell'arcipelago dove ancora si trovano resti di spedizioni e tra queste quella degli scopritori della Terra di Francesco Giuseppe.

 11 giorno - Navigazione verso la costa russa. 

12 giorno - Arrivo nel mattino a Murmansk e trasferimento in pullman a Kirkenes. 

Nota: la partenza del 21 agosto prevede imbarco e sbarco a Murmansk con trasferimenti in pullman da e per Kirkenes.

 LA NAVE 

La Ortelius è una nave appositamente equipaggiata per le navigazioni polari nell'Artico ed in Antartide così da renderne possibile l'utilizzo nelle acque più remote della Franz Josef Land e del Mare di Ross.

Costruita nei cantieri polacchi di Gdynia nel 1989, prese servizio con il nome di Marina Svetaeva per conto dell'Accademia Russa delle Scienze. Fu poi ribattezzata Ortelius dal nome di un cartografo d'origine olandese del 16 secolo.
 

nave_artico.jpg

La nave Ortelius

La nave è certificata con il grado più alto per la navigazione tra i ghiacci e questo consente il passaggio attraverso i ghiacci perenni. A bordo trovano posto circa 100 passeggeri con ampi spazi comuni ed un largo ponte accessibile a tutti.

Il personale è composto da 34 marinai russi di elevata esperienza, 15 addetti ai servizi, 6 membri con responsabilità per la spedizione ed 1 dottore.   

Le crociere del 9 e 21 agosto, con partenza e arrivo a Kirkenes nell'estremo nord  della Norvegia,  prevedono inoltre la presenza a bordo di Ivan Tatone, biologo marino profondo conoscitore dell'Artico e già Guida/Conferenziere in numerose spedizioni.

 LE CABINE

La Ortelius dispone di 5 cabine quadruple senza servizi privati (utilizzabili anche come triple o doppie); 14 cabine doppie con letti bassi senza servizi privati; 9 cabine doppie con letti bassi, oblò, servizi privati e doccia; 10 cabine doppie con letti bassi, finestra, servizi privati e doccia; 6 cabine doppie superior con letto matrimoniale, servizi privati, doccia e piccolo soggiorno separato; 1 suite con letto matrimoniale, servizi privati, doccia e soggiorno separato. Tutte le cabine sono esterne e dotate di due oblò o finestra.

 SERVIZI A BORDO 

L'atmosfera e lo standard sono quelli tipici di una nave-spedizione e non già di una lussuosa nave da crociera. Paragonabile ad un albergo di categoria turistica, l'Ortelius ha due ristoranti, un bar/sala lettura, una sauna. Lo spirito del viaggio è quello di creare le migliori condizioni per ammirare il panorama artico e scoprirne la  natura selvaggia, cercando di trascorrere più tempo possibile a terra durante gli sbarchi effettuati con gommoni. Il limitato numero di passeggeri favorisce una maggiore flessibilità nella gestione del programma che dovrà peraltro tenere conto delle condizioni atmosferiche. 

TRASPORTO DALL'ITALIA 

Kirkenes è raggiungibile dall'Italia con voli via Oslo. I voli non sono inclusi nella quota, preferendo verificare di volta in volta la migliore tariffa applicabile per il vostro viaggio. Per esigenze operative è bene raggiungere Kirkenes il giorno prima della partenza e considerare un ulteriore pernottamento al termine della crociera...

  
Quota individuale di partecipazione
 
cabina senza servizi privati
 
in quadrupla                           euro 4.600
in doppia                               euro 5.400
 
cabina con servizi privati

in doppia con oblò                 euro 6.300
in doppia con finestra             euro 6.550
in doppia superior                 euro 7.850
in doppia suite                      euro 8.650
 

Quota individuale gestione pratica: euro 30 (inclusa assicurazione medico-bagaglio)

Assicurazione spese annullamento: è consigliato stipularla. Tariffa su richiesta.

Visto Russia: obbligatorio, è ottenibile attraverso l'organizzazione. Il costo è di euro 65 (importo soggetto a possibile variazione).

 La quota comprende: 

Sistemazione in cabina della categoria prescelta; pensione completa a bordo con snack, caffè  e te'; escursioni e sbarchi a terra con gommoni; programma di conferenze a bordo tenute da naturalisti; assistenza di staff specializzato in spedizioni artiche; assistenza e consulenza fornite da Ivan Tatone, Guida / Biologo marino.  

Per informazioni o prenotazioni scrivi ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Atacama Travel Viaggi e Turismo oppure chiama al numero          030. 8922696      

 

Link correlati


Dove siamo nel Mondo

Documenti prego!  

Io prima di partire mi assicuro...

La nostra pagina sulla Russia


Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi