Messaggio

Cecoslovacchia: 1918 - 2018: la Storia di due Paesi (1)




  1918-2018: due Paesi, un centenario.
Quando sulla cartina si leggeva
ancora Cecoslovacchia

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-ceca_cs.jpg 


Repubblica ceca Gennaio 2018 - Nel 2018 ricorre il centenario della fondazione della Cecoslovacchia, scissa pacificamente nel 1993 nelle Repubbliche Ceca e Slovacca.

Le numerose iniziative congiunte per celebrare l’anniversario della liberazione dagli austro-ungarici sono un ottimo pretesto per rivivere la storia sul campo. Esplorando un territorio bellissimo, che porta ancora tutti i segni del suo passato.
 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-ceca_2.png

La bandiera della
Repubblica Cecoslovacca


Le nuove generazioni devono fare uno sforzo per pensare che la cartina geografica non è sempre stata così come la conoscono oggi. Per molti invece è ancora viva la consapevolezza che negli ultimi secoli guerre, rivoluzioni e trattati hanno riscritto la storia, ridisegnato i confini e plasmato l’identità nazionale di molti Paesi. Tra questi anche la Repubblica Ceca.


Che le “nuove frontiere” siano state studiate a scuola, seguite in diretta in televisione e sui giornali o accettate come un dato di fatto, altra cosa è andare a ripercorrerle sul campo, visitare luoghi che in un passato ancora prossimo erano altro, almeno dal punto di vista politico e amministrativo.

Ammirare tradizioni e culture che un tempo si amalgamavano sotto uno stesso padrone e ora si distinguono fiere, come identità culturali simili ma diverse…

 

3.png

Lo stemma araldico
della Repubblica Cecoslovacca


Ecco allora l’ennesimo pretesto per  visitare la Repubblica Ceca,
con uno sguardo al suo passato più recente, condiviso con la “sorella” Slovacchia.

 

Nei libri di storia

 

4.png


La strada tortuosa della Repubblica Ceca verso l’indipendenza e la democrazia è stata per un lungo tratto percorsa accanto alla Slovacchia.

Insieme i due Paesi, nel 1918 uniti in una Repubblica Federativa, hanno combattuto prima gli storici dominatori (i cechi gli austriaci, gli slovacchi gli ungheresi), si sono ribellati al regime comunista, hanno avviato un importante progresso economico nei rispettivi territori, attraversato la seconda Guerra Mondiale, ascoltato e mediato le ribellioni interne, fino ad arrivare a una pacifica e consensuale scissione in due Repubbliche distinte.

 

5.png

Un biglietto filatelico della Repubblica Cecoslovacca
emesso in occasione di una
mostra filatelica internazione tenutasi a Praga nel 1962

 

Ma torniamo un attimo indietro, al 28 ottobre 1918, quando dall’unione di Boemia, Moravia e Slovacchia nasceva la nuova Repubblica di Cecoslovacchia.

Il neonato Stato avviò subito un processo moderato di riforma e, sollecitato anche da una crescente consapevolezza del popolo cecoslovacco affamato di libertà e sedotto dallo stile di vita dell’Europa Occidentale e degli Usa, avviò un graduale processo di autodeterminazione.

b_300_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-ceca_6bd3rb.jpg

Onorificenze in vigore durante
la Prima Repubblica Cecoslovacca

 

Durante la cosiddetta Prima Repubblica di Cecoslovacchia – ovvero il ventennio tra le due guerre mondiali - lo Stato indipendente godette di un periodo fiorente, positivo e innovativo ma poi, finito il secondo conflitto mondiale e avviata la destalinizzazione, trovarono sfogo le differenze e i contrasti interni tra cechi e slovacchi, che culminarono infine nella scissione pacifica dello Stato federale in due Repubbliche indipendenti, il 1° gennaio 1993.

 

 

czechoslovakia-1-koruna-1924.jpg

Una Corona Cecoslovacca del 1924

 
La fondazione della Cecoslovacchia resta tuttavia una pietra miliare sia per la Repubblica Ceca che per la Slovacchia, che ne celebrano puntualmente l’anniversario. 

L’importante centenario del 28 ottobre 2018 sarà quindi l’occasione irrinunciabile per accantonare momentaneamente i libri di storia e rintracciare sul campo le tracce di un passato nemmeno troppo lontano, che ha deciso anche il presente dei due Paesi.



b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-ceca_0.png

Tutto ok per cittadini Cechi e Slovacchi in merito alla
divisione della Cecoslovacchia?
Ecco  i risultati di un recente sondaggio.


                                                                                               1.Continua      

 Info: Ente Nazionale Ceco per il Turismo 
Via G. B. Morgagni 20, 20129 Milano 
Tel.:+ 39 02 20422467    
Sito Web

www.czechtourism.com
www.kudyznudy.cz

Informazioni pratiche

Link correlati

Dove siamo nel Mondo          

Documenti prego! 

Io prima di partire mi assicuro

La nostra pagina sulla città di Praga

... e sulla Repubblica Ceca

Il meteo in Repubblica Ceca

Link corrrelati

Sulle orme di San Giovanni Nepomuceno   

Olomuouc, perla barocca

Il Barocco Ceco: che passione!

Buon Natale, Natale buono in Repubblica Ceca


Repubblica ceca: un Patrimonio dell'Umanità

Praga Caput Regni

Il Barocco ceco in tutti i sensi

 Mai pensato di farlo in bicicletta?

#La Repubblica Ceca Slow, in sella alla bicicletta


#I Settecento anni di Carlo IV

Percorsi in bicicletta in
Repubblica Ceca

Invito a Corte: una Reppublica Ceca da Re

Praga: la Città d'Oro e le sue maratone  

Repubblica Ceca: le radici cristiane

Moravia Meridionale: sulle orme della Fede

Il Patrimonio dell’Unesco nella Repubblica Ceca

Dove fu inventata la zolletta di zucchero?
A Dačice, nella Repubblica Ceca

Boemia Occidentale: il fascino dei Castelli

 
Su Facebook! 

Ente Nazionale Ceco per il Turismo 

Repubblica Ceca e Slovacchia in Foto   

Il Gazzettino del Viaggiatore 


Giacomo Danesi, direttore
del Magazine Il Gazzettino
del Viaggiatore, è socio Neos.

http://neosnet.it/
 

 b_200_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_0-ceca_neos_1.png

 

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi