Messaggio

Paris: Cimitiére du Perè-Lachaise (2)




 Paris: Cimitiére du Perè-Lachaise

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_1.DANESI_CIMITEROPATRE_21.png

Una suggestiva immagine
del cimitero parigino

 Photo ©  di Eugenio Bersani Latitudes

 di
Giacomo Danesi

 

Giugno 2017, Parigi - Alla minima contrarietà, e a maggior ragione al minimo dispiacere, bisogna precipitarsi nel cimitero più vicino, dispensatore immediato di una calma che si cercherebbe invano altrove. Un rimedio miracoloso, per una volta. (Emil Cioran).

Ho scelto lo splendido aforisma di Emil Cioran per introdurre questo primo articolo sui cimiteri di Parigi. Nel precedente articolo su Manet e le stranezze di Parigi, annunciai che avrei dedicato 5 puntate sui cimiteri parigini.

L'aforisma vale anche per tutti i cimiteri della Terra, perchè mi ha fatto capire come questo luogo identificato come il simbolo del dolore sia, in verità, un luogo di estrema calma e solitudine. Ovvero: due sentimenti che l'uomo moderno sembra aver dimenticato di cercare.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_1.DANESI_CIMITEROPATRE_rt.png

L'entrata dell'immenso cimitero parigino


Come primo cimitero di questa immensa città, ho scelto il più grande cimitero del mondo. Il suo nome? Cimitiére du Perè-Lachaise. Inaugurato il 21 maggio del 1804, lo stesso si estende su una superficie di 43,93 ettari!

Naturalmente è il più grande di Parigi, oltre che il più visitato del mondo con i suoi oltre 3 milioni e mezzo di visitatori.

 b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_1.DANESI_CIMITEROPATRE_ui.png

La planimetria del cimitero
parigino Perè-Lachaise

 

Ha una storia complicata e curiosa il cimitero parigino, come curioso è il suo nome. O meglio, la storia del perché così è chiamato. Non voglio dilungarmi con queste notiizie, anche se interessanti. Per sapere tutto basterà cliccare qui!

L'immenso cimitero è posizionato nella parte orientale della città, nel XX arrondissment. La fermata del metro 2-3 porta il suo stesso nome: Père Lachaise. Affermare che si respira una atmosfera romantica, per via della folta vegetazione, forse è troppo. Di sicuro la stessa attenua certi angoli dove io provo "terrore", mentre altri tristezza.

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_1.DANESI_CIMITEROPATRE_crf.png

 "Davanti a quest'ammassarsi di tombe,
si direbbe che la gente non

abbia altra occupazione che quella di morire."
Emil Cioran, Squartamento, 1979 

 Avevo pensato a un percorso ragionato per consigliare ai miei lettori come visitare il cimitero. Voglio dire che chi entra in questo luogo, sa benissimo che sono sepolti molti grandi personaggi della storia antica e moderna. Penso che sarebbe fatica sprecata. Una settimana intera non basterebbe di certo.  Ma dato che se ti trovi a Parigi oltre ai numerosi cimiteri c'è molto altro da vedere (sic!), sarà bene andare a casaccio e vediamo che succede.

Oppure potete individuare la zona dove si trova la tomba che desiderate visitare. In tal caso ecco come fare. Basterà cliccare su questo sito e il gioco è fatto!

 b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_1.DANESI_CIMITEROPATRE_tuy.png
                                                  Clicca qui!


Nella foto, in basso a sinistra, schiacciate sulla lettera del nome del personaggio del quale volete trovare la tomba. Sulla grande pianta a destra apparirà una lucina lampeggiante. Lì è sepolto il personaggio da voi desiderato.  La prima tomba che vorrei proporvi di visitare è quella di Abelardo ed Eloisa. La storia, penso, sia nota a tutti. Se così non fosse cliccate qui.

In verità in questo cenotafio non c'è nulla dei loro corpi. Purtroppo dopo la Rivoluzione Francese numerosissimi monumenti furono distrutti. Tra questi anche la tomba dei due amanti. Quanto vedete ora nella foto è frutto di una ricostruzione personale del dell'archeologo e conservatore Alexandre Lenoir. Si trova nel settore 7.

 b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_1.DANESI_CIMITEROPATRE_abe.png

"Cenotafio: Una tomba da cui è assente
il corpo, che vive altrove."
(Ambrose Bierce, Il dizionario del diavolo, 1911)


Se vi trovate alla confluenza dei settori 5, 6, 14 e 16, troverete ogni giorno una grande folla. Qui, infatti, è sepolto il mitico compositore e cantante James Douglas Morrison, detto Jim, leader dei The Doors.  Quanto vedete ora è diverso dal giorno in cui fu sepolto. Il cantante morì il 3 luglio 1971 e fu sepolto 3 giorni dopo. Sulla tomba si ergeva un busto di  marmo che fu rubato nel 1988.


bus.png 
Il busto marmoreo del cantante
trafugato dai soliti ignoti
  

 
Nel 1995 gli eredi stanziarono un fondo per ripulire la sua tomba e anche quelle vicine. Fu anche istituito un sistema permanente di sorveglianza. Oggi sulla sua tomba, su una lastra di bronzo troviamo scritto, in greco, questa frase: "Kata Ton Daimona Eaytoy". Il significato? "Fedele al suo spirito". In pratica il suo programma di vita.


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_1.DANESI_CIMITEROPATRE_mt.png

L'attuale tomba del cantante
americano Jim Morrison


Durante la vostra permanenza nel cimitero parigino, siate vigili e non dimenticate di soffermarvi davanti alle tombe abbandonate, che sono fonte di meditazione sulla caducità della vita. Ricordo che rimasi colpito di una in particolare: questa.


b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_1.DANESI_CIMITEROPATRE_nuda.png

Una tomba senza nessuna scritta, nessun fiore. Nulla.
Solo l'erba spontanea che copre l'ultima dimora

 

Il mitico, ineffabile Oscar Fingal O'Flahertie Wills Wilde noto come Oscar Wilde, morì nella capitale francese il 30 novembre 1900, è anch'esso sepolto nel cimitero di Père Lachaise, e precisamente nel settore 89. È una delle tombe più visitate in assoluto. Soprattutto dalle donne.

Prima di morire il prete cattolico irlandese Cuthbert Dunne, per volontà dello stesso scrittore, gli somministrò il battesimo condizionale, lo assolse dai suoi peccati e gli diede l'estrema unzione.

Sorpresi. Io no, visto che Wilde amava ripetere che il Cattolicesimo è la sola religione per cui valga la pena di morire!

Fu sepolto nel cimitero di Bagneaux. Gli amici fecero costruire un piccolo monumento con incisa una frase tratta dal Libro di Giobbe:"Nulla osavano aggiungere alle mie parole, e su di loro stillava goccia a goccia il mio discorso".

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_1.DANESI_CIMITEROPATRE_we.png

La tomba del mitico Oscar Fingal O'Flahertie Wills Wilde

 

Nel 1909 le sue spoglie furono trasferite al cimitero di Père Lachaise. Imponente fu la tomba costruita da Jacob Epstein che raffigura una sfinge. L'epitaffio? Eccolo: "And alien tears will fill for him/Pity's long-broken urn,/For his mourners will be outcast men,/And outcasts always mourn".

In italiano suona così: "Lacrime sconosciute riempiranno/l'urna della Pietà per lui./ Avrài lamenti degli uomini esiliati,/per gli esiliati esiste solo il pianto." È tratto da "La ballata del carcere di Reading."

Trovarla non è stato facile. Piccola, modesta, ho provato una grande emozione davanti alla tomba di famiglia di  Édith Giovanna Gassion, meglio nota come Édith Piaf.

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_1.DANESI_CIMITEROPATRE_edif.png

La tomba di Édith Giovanna Gassion Piaf


Come non rimanere in silenzio davanti a questa incredibile e fantastica artista?
In Francia, e soprttutto a Parigi, la cantante aveva tutti ai suoi piedi. Si trova nel settore 97.

Come dite? Dove sono sepolti,Savinien Cyrano de Bergerac († 1655, settore 2),  Molière († 1673), Joseph-Ignace Guillotin († 1814), Jacques-Louis David (settore 56) (settore 48), Vincenzo Bellini (settore 11), Luigi Cherubini, Fryderyk Chopin († 1849), Honoré de Balzac, Gioacchino Rossini († 1868), Camille Pissarro († 1903), Guillaume Apollinaire (settore 86), Amedeo Modigliani († 1920, settore 96), Marcel Proust († 1922), Sarah Bernhardt, Piero Gobetti (settore 94),  Maria Callas († 1977, settore 87), Marcel Camus († 1982), Simone Signoret († 1985), Yves Montand († 1991), Gilbert Bécaud († 2001), Maria Schneider († 2011), Annie Girardot, Georges Moustaki e mille altri? Sta a voi cercarli!

Prima di terminare questa prima puntata, non posso fare a meno di ricordare una tomba che mi colpì moltissimo. Per me è un emerito sconosciuto. Non per i francesi! Il suo nome? Victor Noir, giornalista vissuto nella metà dell'Ottocento.

Fu sfortunato. Un giorno ebbe l'infelice idea di avere un diverbio con un pezzo grosso: Pierre Bonaparte, cugino dell'Imperatore Napoleone Bonaparte, ed ebbe la peggio. Ma ora viene il bello. Lo scultore ebbe la curiosa idea di ritrarlo sdraiato con un certo rigonfiamento nella parti nobili...

 

b_500_0_16777215_00___images_0-AA.CONFBS_1.DANESI_CIMITEROPATRE_pe.png

Lo sfortunato giornalista Victor Noir, perennemente in tiro...


Ad occhio e croce dovrebbe essere un rigonfiamento dovuto a una erezione post mortem. Anzi: nessun dubbio. Questo anomalia fu subito interpretata come un simbolo di fertilità. E, dunque, di buon auspicio per ogni donna che ha la fortuna di capitare nei paraggi. Naturalmente previo palpamento della zona incriminata... Dimenticavo. Si trova nel settore n. 92.

Nella mia penultima visita, dopo numerosi giri tortuosi, finalmente trovai la via d'uscita. Durante il tragitto ricordo che mi chinai  per allacciarmi la stringa di una scarpa. Alzato lo sguardo mi trovai davanti a una tomba di famiglia. Non potevo crederci. Mi trovavo davanti alla tomba della Famiglia Adam!

 

adam.png

La tomba della Famille Adam(s)...


Mi è bastato dare uno sguardo den
tro il cancelletto per capire che di Gomez, Morticia, Mercoledì, Zio Fester, Cugino Itt, o "cugino Coso" e di Nonno Addams, nessuna traccia...

Ah, dimenticavo. Recatevi nel lato sud cimitero. Qui troverete il Muro dei Federati, contro il quale nel 1871, alla caduta della comune di Parigi, furono fucilati 147 comunardi.

Nel muro riposano anche le ceneri della moglie dello scrittore Paul Lafargue (1842-1911) sepolto nel Muro.

Anche la seconda figlia di Karl Marx, Laura Marx (1845-1911), riposa poco lontano.

 

                                                           2. Continua

INFO
Il cimitero è aperto:
– dal 16 marzo al 5 novembre, da lunedì a venerdì dalle 8 alle 18;
sabato 8,30-18; domenica 9-18;
- dal 6 novembre al 15 marzo , da lunedì a venerdì dalle 8 alle 17,30; sabato 8,30-17,30; domenica 9-17,30.
Il cimitero è parzialmente accessibile ai disabili.    

Indirizzo: 16, rue du Repos, o Boulevard de Ménilmontant, - 75020 PARIS;

Atout-France
Il sito ufficiale del turismo
francese in Italia? 
Clicca qui!


Come raggiungere Parigi

Il sito ufficiale di Air France
Il sito ufficiale di Klm
    •    Online su 
Voyages-sncf.com 
    •    Da mobile tramite la comoda APP “V” di Voyages-sncf.com

Per scaricare il catalogo Novità 2017 

per conoscere la Francia e i suo Grandi Eventi 
clicca qui!


Francia New 24

Link correlati 

Dove siamo nel Mondo 

Documenti prego!

Io prima di partire mi assicuro

Per non smarrirsi  nel Mondo

La nostra pagina sulla Francia

... e su Parigi!

Il Meteo a Parigi

I Cimiteri nel Mondo

Alcuni articoli precedenti  

Rocamadour: sul Cammino dei "Cercatori di Dio"

Francia 2017? Parti subito!

Rendez-vous en France 2017 N.6


Cannes: Hotel Le Majestic Barriere: Un inverno vista mare 

Tolosa: una tappa sul Camino di Santiago de Compostela

Spiritual France: Sul Camino di San Giacomo

Il Camino de Santiago de Compostela


Sulle orme della Maddalena

Terroirs de France

Rennes-le-Chateau: un mistero nel mistero 

 Saint Germain - de - Prés dei tempi andati 


Il menu del Pellegrino: Pane nero e acqua fresca 

Pellegrina per ritrovare se stessa

Santiago de Compostela: gli ultimi 100 chilometri a piedi

Pellegrini nella fede

Mitica Guadalupa!

A Lourdes per il Giubileo 

Là dove nascono le ostriche

Corsica l'isola più verde del Mediterraneo

Normandia "Terra di libertà"

Reunion, l'isola che c'è... 

 

Il Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook! 
Atout France è su Facebook...

Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi