Messaggio

Il Nettare degli Dei? Il Commandaria!




IL NETTARE DEGLI DEI?
IL COMMANDARIA

 

b_300_0_16777215_00___images_0-AABoston_1.CIPRO_com.png

di
Giacomo Danesi

La prima volta che sentii pronunciare il nome “Commandaria”  immediato fu il pensiero che fosse una parola dialettale veneta. “El commandaria lù?”, ovvero: “Mica comanderà lui?”

Con stupore scoprii che il dialetto veneto non c’entrava proprio per niente. Anche se fu la veneziana Caterina Corner, poi tramutato in Cornaro, a essere regina di Cipro, luogo di elezione di questo fantastico vino cipriota, il Commandaria, appunto.

 

1.png

La regina Caterina Cornaro 
 

Non ci siamo, comunque, con le date. Caterina fu regina di Cipro e Armenia dal 1474 al 1489. Questo vino, il Commandaria (Koumandaria), ritenuto il più antico del mondo, è citato da Esiodo fin dal 735 a.C.!

 

 2.png

 

 Lui, Esiodo, lo definiva “La Manna di Cipro”! Con quali prove? Si dice che “carta canta”. In mancanza di una documentazione cartacea dell'epoca possono bastare i mosaici di Casa Dionisio (Bacco per capirci), a Pafos, nell’isola di Cipro?

 

 3b.png

Un particolare dei celebri mosaici 
nella casa di Dionisio a Pafos 

 

Dunque, abbiamo stabilito che questo splendido nettare, è proprio il caso di chiamarlo così, è un capolavoro della natura prodotto a Cipro, perla del Mediterraneo.

Dove esattamente? E poi, perché questo nome pomposo di Commandaria? Cominciamo con il dire che questo vino, riconosciuto come il più antico del mondo, ha dovuto attendere il 1990 per vedersi riconoscere l’AOC (Appellation d'Origine Contrôlée) della regione denominata "Commandaria".

 

4.png

 La cartina satellitare della zona 
attorno a Lemesos (Limassol)
 

La Regione della Commandaria è una porzione di territorio comprendente 14 villaggi situati nella parte sud-ovest dell'isola di Cipro, sui pendii esposti a sud dei monti Troodos, a un'altitudine di 500 - 900 metri e a 30 chilometri da Lemesos (Limassol). Ecco i loro nomi: Ayios Yeorgios, Ayios Constantinos,Ayios Mamas , Ayios Pavlos, Apsiou, Yerasa, Doros, Zoopiyi, Kalo Chorio, Kapilio, Lania, Louvaras, Monagri e Sylikou.

 

schermata%202017-06-03%20alle%2011.28.40.png 

 

Con quali uve è prodotto questo vino? Quasi esclusivamente da due tipi di uve autoctone di Cipro: lo Xynisteri e il Mavro. Il disciplinare è severissimo: solo uve provenienti dai vigneti piantati per almeno 4 anni e irrigazione vietata. 

 

5.png

                                           Lo Xynisteri 
 

Le uve rimangono ad appassire sulla pianta fino a quando il contenuto di zucchero raggiunge livelli accettabili, ovvero lo Xynisteri è raccolto quando è a circa 12 Baumé e il Mavro a 15 - 16 Baumé. Per conoscere la scala Baumé cliccate qui.

 6.png

                                         
                                                Il Mavro
 

Ora viene il bello. Le uve sono poi disposte al sole per aumentare ulteriormente la densità dello zucchero attraverso l'evaporazione. Quando la Baumé arriva a 19 - 23 il succo è estratto mediante pigiatura e pressatura completa. 

 schermata%202017-06-03%20alle%2012.04.06.png

Una foto d'epoca di un torchio 
usato per la pressatura

 

Il passo successivo è la fermentazione che deve avvenire entro i confini dei 14 paesi designati, ovvero nella regione Commandaria, e i livelli di alcolici ottenuti non devono superare il 15%. 

Per legge il Commandaria deve essere invecchiato per almeno due anni in botti di rovere. Dovrebbe avvenire nella regione denominata Commandaria. Non sempre è così. Infatti, può avvenire al di fuori della zona sopra indicata ma esclusivamente entro i confini di Cipro e sotto stretto controllo, alle condizioni stabilite dalla legislazione cipriota. 

Volete conoscere qual’era la metodica descritta da Esiodo per ottenere il famoso e  mitico Nectar che Ganymedes offri a Zeus, padre degli Dei e dei mortali? Eccolo: "... Lasciate le uve dieci giorni al sole,e poi dieci notti e poi cinque giorni sotto l'ombra e otto giorni nel piatto .." Altri tempi!

 8.png

Uve stese al sole di Cipro

 

Ora dovrei anche descrivervi l’aroma, il colore, il gusto di questo splendido vino da dessert. No, non lo farò. A voi scoprirli.

Un consiglio, invece, sulla temperatura. Importantissima! Il Commandaria diventa impareggiabile a una temperatura di 6 - 9° C. Se, invece, siete curiosi e volete scoprirne eventuali difetti, allora servitelo con qualche grado in più...

A cosa abbinarlo? E’ un vino da dessert e, dunque, dà il meglio di sé con i dolci. Meglio se ciprioti … Però, volendo esagerare, provatelo con  con formaggi grassi, stagionati. Il Gorgonzola è il massimo!

 9.png

Il Gorgonzola Dop,
vanto della cucina italiana

 

Vi state chiedendo se è un vino di “meditazione”? Fatemi capire. Per “meditazione” intendete dire se va bevuto accanto al caminetto con la legna ardente, fuori un clima da lupi e voi in compagnia di una bella ragazza (meglio se è una signora…)? Sì. Ma scoltaste il mio consiglio. Lasciate perdere la “meditazione” e passate al dunque. Con la signora, naturalmente.

 

10.png

 

Comunque, sappiate che il Commandaria è noto anche per le sue caratteristiche terapeutiche, soprattutto per confortare le persone con la febbre e per le sue proprietà curative sulle ferite. Non è specificato se è valido anche per le ferite del cuore...

 

11.png


Dimenticavo. Il bicchiere! Il Wine Products Association di Cipro, nel 2006, scelsero in collaborazione con un gruppo di massimi esperti internazionali di vino e di sommelier, che il bicchiere di cristallo prodotto dalla Riedel, la famosa società austriaca di bicchiere per il vino, e identificato dal codice n. 444/55 della serie Riedel Vinus Extreme, faccia il caso nostro. Il suo nome? Glass Commandaria... 

Perché il vino più antico del mondo si chiama Commandaria? E' una storia lunga e interessante, oltre che curiosissima. Meriterebbe a un altro articolo...

Ente Nazionale per il 
Turismo di Cipro
Via Solari 16
20144 MILANO
tel. 0258319835 - fax. 0258303375

Sito Web: Ente Nazionale per il Turismo di Cipro

E-mail:   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Link correlati    

Dove siamo nel mondo 

Documenti prego!

Io prima di partire mi assicuro

La nostra pagina sulla Repubblica di Cipro

Il Meteo

Articoli correlati

Cipro nel cuore

Cipro: sulle tracce della storia

Cipro: Una perla nel Mediterraneo

Su Facebook!

Turismo Cipro è su Facebook

... anche Il Gazzettino del Viaggiatore è su Facebook! 

Giacomo Danesi, Direttore del Magazine
Il Gazzettino del Viaggiatore, è socio Neos.


b_150_0_16777215_00___images_0-AADANESI_00.cipro_neos_1.png

http://neosnet.it/

  div><
Magazine di Turismo e varia umanità.
Direttore Responsabile Giacomo Danesi